inizio pagina

Un calendario familiare è utile per organizzare in tutta semplicità i tantissimi impegni di famiglia. Sabrina, fan di JUMBO, ci presenta il suo planner familiare XXL fai-da-te: comprensivo di bacheca, buchetta della posta e gancio portachiavi.

17 giugno 2019 | Sabrina Isenschmid


Tra i bambini, il lavoro e gli hobby, per una famiglia non è sempre facile ricordare tutti gli appuntamenti e le occasioni di famiglia. Un calendario o un planner familiare aiutano a gestire meglio i vari impegni della quotidianità. Vi mostro come potete crearne uno e personalizzarlo in base alla famiglia. Potete adattare facilmente il numero di colonne o settimane da eraffigurare. Le funzioni aggiuntive vi aiuteranno ad adattare il planner alle vostre esigenze.

Come fare

Materiale necessario

  • Tavola in legno (ad es, compensato di pino), dimensioni 80 x 60 cm
  • Pellicola effetto lavagna
  • Nastro di pizzo
  • Bacheca 20 × 30 cm
  • 2 listelli a quarto di tondo da 1 m
  • 5 ganci con un bell’effetto vintage
  • Viti metriche a testa svasata (dimensione adatta al gancio)
  • Chiodi da tappezziere
  • Cordoncino in juta
  • Vernice colorata acrilica
  • Colla per legno
  • Stilo da ritocco (impermeabile)
  • Mollettine di legno
  • Ripiano in legno (ad es. un portatovaglioli o un piccolo cassetto) 
  • Nastro per mascheratura
  • Ganci seghettati
  • Piccole viti
  • Pennello o rullo


Utensile/strumento consigliato: 

  • Carta vetrata/levigatrice (grana 80/240)
  • Blocco abrasivo
  • Squadra da carpentiere
  • Metro
  • Trapano a batteria
  • Graffatrice manuale
  • Guanti, maschera antipolvere, occhiali protettivi
  • Sega troncatrice
  • Taglierino
  • Martello

Preparazione

Un consiglio prima di iniziare: disegnate una bozza del lavoro su carta. Avrete così una buona visione d’insieme e potrete pianificare il tutto con le giuste proporzioni.


Scaricare disegno | PDF | 210 KB


Levigate leggermente i bordi e gli angoli della tavola in legno, rendendola meno appuntita. Il modo più veloce  è con una levigatrice, altrimenti si può fare anche a mano con un blocco abrasivo (grana 80). Ora potete preparare la cornice per la bacheca.


Con la sega troncatrice tagliate a metà il listello quarto di tondo  la  a un angolo di 45°, ; quindi, tagliate anche gli altri bordi con la stessa angolatura. Ripetete l’operazione con il secondo listello: otterrete così quattro bordi per la cornice. In alternativa potete utilizzare una vecchia cornice di un quadro, un nastro o evitare del tutto di mettere la cornice.

Applicazione della pittura di fondo e del colore

Potete applicare la pittura di fondo del colore che preferite contemporaneamente sulla tavola in legno, sulla cornice e sul ripiano in legno. Sulla tavola di grandi dimensioni è più semplice usare un rullo. Per la mia, ad esempio, ho usato la vernice colorata acrilica Mood in dark sand (dark sand opaco). Come colore di copertura ho usato la vernice colorata acrilica bianca (bianco opaco).


Per evitare la formazione di strisce sulle grandi superfici, è utile picchiettare il colore di copertura con il pennello.

Trasformazione del planner in un look «vintage»

Carteggiate attentamente il bianco con la levigatrice (o a mano). In questo modo riemergerà dal colore di base la struttura in legno. Per questa operazione usate una carta vetrata sottile, ad es. con grana 240. Chi non desidera un look vintage, può evitare la mano di fondo scura. In questo caso consiglio una mano di fondo in legno o universale prima del colore vero e proprio, per evitare la formazione di macchie.

Applicazione di lavagna e bacheca

Iniziate a disegnare: tracciate con una matita un disegno approssimativo dell’area per la lavagna sulla tavola di legno. Fate lo stesso per la bacheca. Di solito lascio 5 cm di spazio dal margine laterale e superiore. Se la suddivisione vi convince, prendete le misure con la massima precisione e disegnate i bordi della bacheca e dell’area per la lavagna.


Ora tagliate la pellicola effetto lavagna con il taglierino nelle dimensioni adatte aiutandovi con un listello o una squadra da carpentiere. Per incollare, rimuovo circa 1 cm di pellicola protettiva sul lato lungo e colloco la parte adesiva sui bordi che ho disegnato. Togliete gradualmente la pellicola protettiva e al tempo stesso comprimete bene la pellicola effetto lavagna sulla superficie per evitare la formazione di bolle.


Incollate la bacheca con la colla per legno nell'area prescelta e appoggiatevi sopra un peso per un paio d’ore.

Suddivisione dell'area lavagna

Ora potete suddividere l’area della lavagna in base alle esigenze della vostra famiglia. Nel mio esempio vedete una suddivisione mensile con un campo libero per ogni giorno. Se disegnate le colonne con uno stick da ritocco bianco, la griglia rimarrà inalterata anche quando cancellerete gli appuntamenti.


Chi lo desidera, può applicare anche una pellicola magnetica nella lavagna. Fate attenzione con la pittura effetto lavagna! Per esperienza, so che il pennarello a gesso liquido è difficile da rimuovere da questo tipo di pittura. Quando inserirete degli appuntamenti, il testo rimarrà visibile. Ecco perché ho scelto di passare alla pellicola effetto lavagna.


Suggerimento: tracciate la suddivisione prima su carta, poi sulla lavagna. Se necessario, lo stick da ritocco può essere rimosso con un detergente per pennelli.

Fissaggio e applicazione della cornice

È possibile effettuare questo passaggio adesso, oppure anche all’inizio. Per il fissaggio sulla parete, utilizzate due ganci seghettati, da fissare con piccole viti di legno (2,5 × 10 mm) sul retro in alto, a sinistra e a destra.


Suggerimento: quando misurate lo spazio per i ganci seghettati, arrotondate ai numeri pari. Ad esempio, 22 cm anziché 21,5 cm: in questo modo vi renderete la vita più facile. :-)


Ora applicate intorno alla bacheca la cornice preparata con la colla per legno. Sui bordi applico sempre due mollette, per garantire una maggiore presa durante l’asciugatura. Potete anche appoggiare sopra un oggetto pesante. Nell'area per la lavagna è possibile creare una cornice con una graziosa bordatura di pizzo. Basta misurare la lunghezza del cordoncino e tagliare le estremità con un angolo di 45°. Otterrete così degli angoli ben definiti. Applicate un po’ di colla per legno sul pizzo e premete bene il tessuto sul legno.

Bricolage - QUI TROVATE IL VOSTRO MATERIALE
Siate creativi

Bricolage - QUI TROVATE IL VOSTRO MATERIALE

Fissaggio del gancio e della buchetta della posta

Per posizionare il gancio ho un consiglio utilissimo da darvi: incollate una striscia di nastro per mascheratura sulla tavola di legno. Aiutandovi con una riga, misurate e disegnate dei fori sulla striscia. Ora perforate leggermente i fori dal davanti e dal retro con un trapano di grosse dimensioni. Otterrete così una parete posteriore piana.


Per il fissaggio dei ganci utilizzate delle viti metriche a testa svasata M4 × 16 mm (o più lunghe, in base allo spessore del vostro legno). Iniziate a stringere la vite sul retro e tenete il gancio sul lato anteriore opposto. Grazie al foro di grandi dimensioni, potrete serrare la vite fino a incassarla. Durante questa operazione, tenete il gancio ben saldo e posizionatelo dritto. Questo passaggio è da svolgere solo una volta giunti a questa fase, perché prima i ganci intralcerebbero le altre operazioni.


Posizionate la buchetta della posta sul piano e incollatela con la colla per legno.

Applicazione del cordoncino per il pennarello di gesso e dei bigliettini

Per evitare che il pennarello di gesso si perda o finisca nell’astuccio dei bambini, lo fissiamo alla tavola di legno con un cordoncino in juta. Fate un nodo su un’estremità del cordoncino e fissate il pennarello su quella opposta. Posizionate il nodo sulla tavola di legno e piantatevi un chiodo da tappezziere. Avrà una tenuta ottimale e l'effetto sarà gradevole. La lunghezza del cordoncino di juta deve permettervi di scrivere comodamente con il gesso su tutta la lavagna.


Ho applicato un cordoncino anche sul bordo inferiore della tavola di legno per fissare biglietti del cinema o inviti con delle mollette di legno. Spillate il cordoncino di juta sul retro della tavola di legno e piantate su di esso (più o meno al centro) un altro chiodo da tappezziere . Se non viene fissato quest’altro chiodo, il cordoncino cadrà verso il basso.

Ora avete non solo una visione d’insieme di tutti gli impegni di famiglia, ma anche uno spazio in cui sistemare ordinatamente le chiavi, la posta e i bigliettini più importanti.


Vi auguro buon divertimento! Se avete domande o proposte, non esitate a mandarmi un messaggio.

Fateci vedere il vostro calendario familiare

Siamo sempre lieti di ricevere i lavori dei nostri clienti e condividerli con la JUMBO-Community. Pubblicate una foto della vostra creazione su Instagram o Facebook con l’hashtag 

#impresariuscita e #jumboinspiration. Aspettiamo le vostre immagini!

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARVI

Portachiavi e portaoggetti con ripiano fai da te

più

Calcestruzzo creativo – oggetti d’arredo fai da te

più

Shabby chic: come realizzare un tavolino con i pallet

più

Colorato è meglio: come ravvivare il vecchio cassettone

più