JUMBO Logo

Capita anche a voi di avere stanze in disordine, dover riordinare per ore ed essere sempre alla snervante ricerca di determinati oggetti? Mettete fine a tutto questo. Vi forniremo un piano generale per mantenere la vostra casa sempre in ordine. Non vedete l'ora di avere una casa accogliente dove ogni cosa è sempre al suo posto? Con i seguenti consigli le visite a sorpresa non vi metteranno più in imbarazzo.

Mantenere l'ordine è molto semplice. Con il sistema giusto e i consigli giusti, riuscirete a farlo in tutta semplicità e il disordine sarà solo un brutto ricordo. Leggete qui le 9 regole di base da applicare per mantenere la vostra casa sempre in ordine. Ed è così che un’attività che inizialmente vi sembrava faticosa, diventerà una piacevole abitudine.

1. PER PRIMA COSA SBARAZZATEVI DELLE COSE INUTILI


Ogni cambiamento inizia con il primo passo. Anche se all'inizio sarete sopraffatti dal caos, rimboccatevi le maniche e iniziate a sbarazzarvi delle cose inutili. Perché per mantenere l’ordine, è prima necessario fare ordine. Disfarsi del superfluo non solo vi aiuta a tenere in ordine, ma è anche una piacevole liberazione. Il guardaroba, il bagno, la scrivania, il garage, la cucina o la cantina: non importa dove, prendetevi il tempo di sgombrare e pulire tutto per bene. Procedete passo dopo passo, fino a quando avrete terminato tutte le stanze. Fare piazza pulita significa anche sbarazzarsi delle cose vecchie. Suddividete le cose che trovate in tre gruppi: oggetti da 1. conservare, 2. buttare, 3. vendere/regalare. Siate rigorosi nello smistamento. Non si tratta semplicemente di spostare gli oggetti fastidiosi da A a B, bensì di sbarazzarsi di tutto il superfluo. Conservate solo le cose di cui avete ancora bisogno o che hanno per voi un valore speciale. Tutto ciò che dovrebbe essere gettato via, venduto o regalato deve sparire definitivamente, in quanto rappresenta solo una minaccia di nuovo disordine. Assicuratevi che gli oggetti selezionati abbandonino presto le vostre mura domestiche. Riponete tutte le altre cose secondo il vostro nuovo sistema di ordine.

2. CREATE UN SISTEMA


Il disordine e il caos di solito sorgono dove non c'è un sistema ben organizzato. Dopo aver identificato e rimosso le cianfrusaglie inutili, è importante assegnare agli oggetti una collocazione fissa. Un chiaro sistema di mantenimento dell’ordine è imprescindibile per una casa sempre ordinata. In futuro non dovrete più chiedervi ogni volta dove mettere il portafoglio, il telecomando o il giornale. Se ogni oggetto ha la sua collocazione fissa dentro casa, un minimo di ordine ci sarà sempre. La cosa più importante è che con il vostro nuovo sistema di ordine sarete in grado di cavarvela da soli. Fatelo secondo le vostre esigenze. Non c'è bisogno di rincorrere la perfezione, né tanto meno è necessario assegnare una collocazione fissa a ogni matita e a ogni libro. Per mantenere l’ordine, basta avere una libreria e un cassetto per gli articoli di cancelleria.

Ambienti a prova di disordine

FARE ORDINE NEI CASSETTI

per saperne di più

3. OTTIMIZZATE LO SPAZIO DOVE RIPORRE GLI OGGETTI


Può essere che la distribuzione dei vostri oggetti non sia ancora ottimale. Non vi resta quindi che ottimizzare i vostri spazi. Utilizzate cestini e contenitori per vedere a colpo d’occhio cosa offre la vostra dispensa, oppure riordinate il pavimento con l’aiuto una scarpiera. Su uno scaffale in cantina potrete impilare gli articoli stagionali con estrema semplicità, mentre con un portabiancheria potrete sempre avere sott'occhio il bucato. Inoltre, non dimenticate che cartelle e portadocumenti facilitano l'archiviazione della vostra corrispondenza. Non riempite fino al limite i vani, i cassetti e i contenitori. Lasciate sempre un po' di spazio libero in modo da avere una visione di insieme e trovare facilmente tutto ciò che vi serve.

I NOSTRI ALLEATI DELL’ORDINE PREFERITI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


4. UN PO’ OGNI GIORNO


Per mantenere l'ordine in modo permanente, è consigliabile riordinare per circa dieci minuti ogni giorno, che è molto più efficace e semplice che passare ore e ore a rassettare una volta al mese. Inoltre, quando si deve liberare la casa da molto disordine, è più difficile trovare la spinta giusta. Ritagliandosi un po’ di tempo ogni giorno, sarà più facile per voi mantenere l'ordine appena creato. Sicuramente non vorrete ricominciare tutto da capo dopo qualche mese. Create un piano settimanale riservando delle fasce orarie fisse per riordinare, pulire e controllare il vostro sistema di organizzazione dell’ordine. Andate di stanza in stanza e verificate che ogni oggetto sia esattamente dove deve essere. Riponete le cose che si trovano in giro direttamente al loro posto. Più regolarmente lo fate, meno lavoro accumulate ogni volta.

5. RIORDINATE SUBITO


In casa vostra non c’è più traccia di oggetti superflui, avete creato un sistema di ordine e ottimizzato gli spazi: ben fatto! Ora è il momento di non ripetere gli errori del passato. Ogni cosa ha la sua collocazione e viene riposta al suo posto dopo l'uso. Quindi, collocate tutti gli oggetti dove previsto secondo il vostro nuovo concetto di ordine. Portate con voi qualcosa da riordinare quando andate da una stanza all'altra. Molte attività possono essere fatte anche tra una cosa e l’altra: pulite la cucina subito dopo aver cucinato, riponete il dentifricio e lo spazzolino da denti dopo esservi lavati i denti, scuotete il letto e ripiegate le lenzuola dopo esservi alzati. Gli abiti sparsi in giro sono inaccettabili; vanno messi nell'armadio, sull'appendiabiti o nel cesto della biancheria. Tutte le attività che potete sbrigare immediatamente, in futuro potranno essere rimosse dal vostro piano settimanale. Più siete disciplinati quando si tratta di ordine, più velocemente le regole diventeranno parte della vostra routine quotidiana.


Il vostro migliore amico: il ripostiglio


Non importa quanto sia valido il vostro sistema di ordine, ci saranno sempre oggetti che non avranno mai una collocazione precisa. Per questi casi speciali, c'è il ripostiglio. Qui si nasconde tutto ciò che altrimenti si troverebbe in giro. Se il vostro appartamento non possiede un ripostiglio, potete applicare questo principio a un cassetto o a un armadio. Ma attenzione, il ripostiglio non è un lasciapassare per il disordine. Anche qui è importante mantenere l'ordine. Organizzatelo in modo tale che ogni oggetto abbia la sua collocazione fissa.


6. DISFATEVI REGOLARMENTE DEL SUPERFLUO


Affinché in casa vostra non possa più accumularsi nulla di superfluo, dovreste prendere l'abitudine di sbarazzarvi regolarmente delle cose che non usate. La regola generale è una volta al mese. Esaminate ogni oggetto che vi circonda per vedere se vi è (ancora) utile. Avete davvero bisogno di tutte queste vecchie riviste? Ascolterete ancora i CD? Quali medicinali sono già scaduti? Metterete ancora il vecchio cappotto invernale il prossimo inverno? Solo così la vostra casa rimarrà sempre in ordine.

La camera dei bambini

ECCO COME MANTENERE IN ORDINE LA CAMERA DEI BAMBINI

per saperne di più


Fate ordine con i contenitori


Contenitori e cesti portaoggetti sono un vero portento per l’ordine. Non sono mai troppi dentro casa. Nessuno riesce a mantenere l'ordine come loro. Permettono di raggruppare ciò che deve rimanere insieme e nascondono gli oggetti di piccole dimensioni e le cianfrusaglie: abbigliamento stagionale, utensili da cucito, medicinali, accessori per il fai da te, penne, batterie e molto altro ancora. Per evitare che i contenitori portaoggetti saltino all’occhio in modo poco elegante, vi consigliamo di creare un’armonia cromatica con il resto dell'arredamento. A seconda della stanza e dell'uso previsto si adattano materiali diversi. L’assortimento di JUMBO offre modelli decorativi e pratici.

I NOSTRI CONTENITORI PORTAOGGETTI PREFERITI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

7. COINVOLGETE TUTTI I COMPONENTI DELLA FAMIGLIA


Chi dice che siete voi gli unici responsabili dell'ordine in casa? La casa riguarda tutti i membri della famiglia e anche i bambini piccoli possono svolgere compiti adatti alla loro età. Coinvolgete la vostra famiglia nel mantenimento dell'ordine. Insieme sarete più veloci e guadagnerete tempo prezioso per le attività comuni. Più numerosa è la famiglia, maggiore è il disordine che può crearsi. Quindi, stabilite regole chiare, distribuite i compiti e inaugurate il vostro sistema di ordine con il vostro partner e i vostri figli. Più i bambini sono grandi, più compiti e responsabilità possono assumersi. E non solo, a partire da una certa età i bambini dovrebbero essere responsabili dell'ordine della propria cameretta.

8. VERIFICATE SE AVETE VERAMENTE BISOGNO DI FARE NUOVI ACQUISTI


Avete davvero bisogno di un altro apriscatole? Nel vostro bagno avete proprio bisogno del quinto set di asciugamani? Non avete già un vaso per fiori a stelo lungo? Ad ogni nuovo acquisto, pensate attentamente se avete davvero bisogno di quel prodotto. Se ne avete davvero bisogno, dovreste prima controllare se, in cambio, potete smaltire un vecchio articolo che avete in casa, magari dello stesso genere. Suggerimento: prestate attenzione alla qualità dei nuovi acquisti. Un articolo di alta qualità rende superflui diversi prodotti a basso costo.

A casa

5 PASSI PER RIORDINARE IL GARAGE

per saperne di più

9. ADEGUARE IL SISTEMA DI ORGANIZZAZIONE DELL’ORDINE


Può capitare che durante le regolari attività di riordino vi rendiate conto di aver scelto una collocazione inappropriata per i vostri oggetti. Non è certo un motivo valido per non spostarli. Il vostro sistema di organizzazione dell’ordine non è scolpito nella pietra. Potete sempre modificarlo. Date a questi oggetti, che dovete sempre tirare fuori o mettere via a fatica, una nuova collocazione. Le stagioni cambiano, si comprano cose nuove e si buttano quelle vecchie. Quindi è chiaro che anche il vostro sistema può essere modificato. Fate il punto della situazione due volte all'anno e verificate se il vostro sistema è ancora adeguato.

Riporre in maniera intelligente

11 SCORCIATOIE PER UN GIARDINO PIÙ ORDINATO

per saperne di più