JUMBO Logo

In autunno, quando le foglie cadono dagli alberi, vi trasformate anche voi in «acchiappafoglie», pronti a tutto per liberare il vostro ambiente dal fogliame? Grazie a questi attrezzi ci riuscirete al meglio!

Aggiornato, 25 settembre 2019 | Luk von Bergen

Sta capitando proprio in questo momento - dappertutto. Nella vostra zona, nella vostra strada, nel vostro quartiere: sta capitando davanti ai vostri occhi!




Cadono le foglie dagli alberi e ricoprono tutto! Il vostro prato, il balcone, l‘accesso al garage. Che si fa ora? I cacciatori di fantasmi del film campione d’incassi degli anni ‘80 «Ghostbusters» fanno scuola: quando bisogna far sloggiare qualcuno... su le maniche, tanti saluti ai fantasmi, a Gozer, Slimer ...nel nostro caso...via il fogliame! Mettiamoci all'opera! Più o meno così...



Con gli attrezzi giusti, non sono solo gli «acchiappafantasmi» ad essere a metà dell'opera, ma anche gli «acchiappafoglie». Contrariamente al nostro esempio cinematografico, non proprio conforme alla normativa antinfortunistica, consigliamo vivamente l’utilizzo di una protezione dell’udito mentre si opera. Infatti, il livello sonoro dei tre soffiatori/aspiratori di foglie che vi presenteremo si aggira intorno ai 100db, il che è acusticamente simile a un concerto dei Rammstein in ottemperanza alle disposizioni di legge in vigore in Svizzera per gli eventi musicali.

Allora: cos'è che volete esattamente? Riguardarvi «Ghostbusters»? Soffiare il fogliame? Aspirare e triturare? Tutto? Nessun problema: vi illustriamo quali sono gli attrezzi a disposizione per dichiarare guerra al fogliame.

Il soffiatore a batteria: Uno strumento per la caccia al fogliame pratico e leggero

La rappresentanza femminile tra i «ghostbusters» è pressoché nulla. Ci sono in un primo momento tre, poi quattro marcantoni che tolgono di mezzo i fantasmi. Con gli «acchiappafoglie» cambierà la musica! Quindi, il nostro suggerimento è: Donne, fuoco alle polveri! L'ideale è un modello a batteria, come per esempio il Greenworks Axial Single da 40V. Facile da maneggiare, con i suoi 2 chilogrammi di peso e una lunghezza di mezzo metro, sta, per così dire, nella borsetta. Attenzione, però: Anche l'Axial Single è un piccolo uragano e raggiunge una velocità massima di soffio dell'aria di 177 km/h. Tenetevi forte, care «acchiappafoglie»!

Consiglio: Particolarmente indicato per superfici ridotte, su terrazzi, balconi e aiuole. Ebbene sì: Anche gli uomini ci fanno una bella figura!

Il soffiatore per foglie elettrico: Potente tuttofare




Immaginate di essere un «acchiappafoglie» nel bel mezzo di una battaglia campale sul vostro prato e improvvisamente non funziona più niente. Cos’è successo? Cavo troppo corto, si è staccata la spina. Certo, può succedere con un soffiatore di foglie elettrico. E questo è quanto, per quel che riguarda gli svantaggi. Perché, per esempio, con il Gardena Ergo-Jet 2500 è evidente che i soffiatori di foglie elettrici possono davvero competere con i motori a benzina. L’attrezzo combinato Gardena genera una velocità di soffiaggio di 310 km/h, grazie alla tecnologia ClickFit può passare da soffiatore a aspiratore senza utensili e include un sacco di raccolta di 45 litri. Ah, dimenticavamo: Il suo inesorabile tritafoglie riduce le foglie in poltiglia...


Consiglio: Idoneo per superfici di dimensioni medie e ridotte, a causa del rischio che si formi un groviglio di cavi. A meno che non ci si faccia alcun problema a riavvolgere un lungo cavo a lavoro ultimato.

Il soffiatore a benzina: Grande sacco di raccolta, funziona!




Chi elimina il fogliame con un motore a benzina dà la priorità alle prestazioni, deve essere ben equipaggiato di muscoli e, naturalmente, avere sviluppato una dipendenza dall'odore di carburante. Per esempio, osservando il soffiatore a benzina del produttore statunitense McCulloch lo si vede chiaramente: È roba potente! L'attrezzo combinato pesa circa cinque chili a serbatoio pieno ed è perfettamente degno di essere definito tornado da giardino. Perché con la sua velocità massima di soffio dell'aria di 322 km/h è decisamente il Terminator degli «acchiappafoglie» - quando appare lui, le foglie si tolgono praticamente di mezzo da sole. Oltre a soffiare, l'attrezzo può anche aspirare e triturare, raccogliendo le foglie triturate in un sacco di raccolta di 45 litri. Feroce e affidabile.


Consiglio: particolarmente indicato per medie e grandi superfici con molto fogliame, potature e sfalci. Rimuove anche materiale bagnato senza alcun problema.

E poi un classico: E se si usasse un rastrello?




Nella categoria degli attrezzi da giardino, il caro vecchio rastrello è quello che «Ghostbusters» rappresenta per il filone dei film di fantascienza - fantasy. Di facile manutenzione, facile da usare, semplicemente intramontabile.


Consiglio: Idoneo per tutte le superfici. È solo una questione di tempo a disposizione. Chi ha bisogno di una mana in giardino, la troverà anche su needhelp.

Tre cose utili che si possono fare con le foglie

Non si sa quante foglie cadano sul terreno in Svizzera ogni anno. Solo nelle città di Zurigo e Berna vengono raccolte ogni anno circa 1500 tonnellate di foglie. Ma cosa fare con tutto questo fogliame? Abbiamo tre idee per voi, escludendo il bidone verde.


  • Deliziare le bacche
    L’habitat naturale in cui crescono le bacche è ai margini del bosco, protette da uno strato di arbusti, foglie e rami. I cespugli di bacche amano questo tipo di terreno ricco di sostanze nutritive. Per ottenere un raccolto di bacche ad alta resa la prossima estate, vi consigliamo di ricoprire ogni autunno il terreno intorno alle piante delle bacche con una miscela di compost, erba tagliata, paglia e foglie. Questo procedimento si chiama «pacciamatura».


  • Preparare il compost
    Grazie al compost, il terreno in giardino può diventare più fertile. Invece di gettare il fogliame nel bidone verde, potete usarlo per arricchire il vostro compost. Per scoprire come ottenere il giusto mix di nutrienti nella compostiera, leggete il nostro articolo del blog sul compostaggio.


  • Ospitare i ricci
    Non lasciate le foglie raccolte in un mucchio, perché questo potrebbe attirare i ricci. Un mucchio di foglie, però, non è un luogo adatto al letargo. Il vento, la pioggia e la neve possono distruggere il mucchio e il riccio può morire assiderato. Potete usare invece le foglie per creare un giaciglio morbido e caldo nella casetta per i ricci che avete costruito. Potete leggere come costruire una casetta per i ricci nel PDF con i consigli dell’esperto.
Giardinaggio

Siete pronti per i lavori di giardinaggio dell’ autunno?

Al dossier

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARVI

11 consigli utili per un giardino ordinato

più

Creare un giardino invernale

più

Conservate le verdure con la fermentazione

più

Create il vostro hotel per insetti

più