Home  »  Anniversario  »  35 anni di JUMBO

JUMBO dal 1982 ai giorni nostri.

JUMBO è una realtà sul mercato per l’edilizia da ben 35 anni: il primo negozio interamente dedicato al fai da te fu inaugurato nel 1982 a Bachenbülach. Ma la storia ebbe inizio già 10 anni prima con il primo JUMBO in assoluto, che univa materiali per l’edilizia e articoli di supermercato in un unico punto vendita.

 
JUMBO: Il primo mercato per l’edilizia JUMBO a Bachenbülach, 1982
JUMBO: Inaugurazione del primo negozio JUMBO per l’edilizia e il tempo libero, 1982

JUMBO fa la storia.
La società fu fondata nel 1972 e appena due anni dopo aprì il primo ipermercato JUMBO a Dietlikon in un enorme padiglione appositamente allestito. Questo mercato al coperto si ispirava ai centri commerciali statunitensi. L’idea: importare finalmente anche in Svizzera l’esperienza d’acquisto in grande stile sul modello americano. Bisognava inoltre offrire parcheggi direttamente davanti a JUMBO, visto che allora, come oggi, quasi tutte le filiali si trovavano negli agglomerati urbani.

Una novità in Svizzera.
Al di là di JUMBO, il pubblico era attratto dal padiglione. L’imponente capannone era il frutto di una politica rara in Svizzera: per la prima volta i titolari permisero a un giovanissimo manager di realizzare un’idea del tutto insolita. E fu un successo. Anziché un negozio fu creata una vera e propria attrazione: una costruzione gonfiabile che tutti potevano vedere con i propri occhi e visitare di persona.

Dal padiglione al logo.
Il padiglione ha addirittura ispirato il nome. Per gli strateghi di marketing la struttura ricordava un elefante sdraiato. Da lì al nome JUMBO – tipico nome per un elefante a quei tempi – il passaggio fu breve. Anche la mascotte riprende la somiglianza di un padiglione e un elefante sdraiato. Nella sua versione moderna è ancora una presenza dominante nel logo di JUMBO.

 
JUMBO: L’elefante blu diventa il marchio di fabbrica
JUMBO: L’ultima filiale JUMBO ad Arbon, 2016

In grande stile.
Nei primi ipermercati JUMBO si trovava tutto, da articoli non-food e near-food agli alimentari, in un unico punto vendita dotato di banchi per prodotti freschi come macelleria e panetteria. Così JUMBO offriva un’esperienza d’acquisto del tutto nuova per la Svizzera del tempo. Il modello è molto imitato ancora oggi, anche se quasi nessuno ricorda chi ha importato l’idea dagli USA.

Da semplice mercato a mercato per l’edilizia.
Parallelamente alla realizzazione della rete di ipermercati affiorò l’idea di trasformare JUMBO in un mercato per l’edilizia vero e proprio. La visione divenne quasi subito realtà, tanto che già nel 1982 a Bachenbülach fu inaugurato il primo JUMBO per l’edilizia e il tempo libero. Entro la fine degli anni Novanta sorsero altre 34 filiali che assicurarono al do-It-yourself di JUMBO la posizione di leader nel segmento di mercato dei prodotti edili.

Giustamente orgogliosi.
Oggi JUMBO è sinonimo di do-it-yourself e offre tutto ciò che può servire a chi si cimenta in piccoli lavoretti, decorazioni e nel giardinaggio. Attualmente in tutta la Svizzera si contano 40 filiali di diverse dimensioni e con vari assortimenti, quindi: JUMBO è parte integrante della Svizzera.

 

Da non perdere

Iscrizione al JUMBO Newsletter

Abbonatevi adesso e approfittate ogni due settimane!

Compilare tutti i campi contrassegnati da *

Modulo di contatto

© Copyright 2017 by Jumbo-Markt AG

 
Modulo di contatto
Facebook
AppStore
Google play