JUMBO Logo

L’estate è arrivata, e ha portato con sé lunghe giornate calde, vacanze e tanta voglia di stare in compagnia. JUMBOLINO ha messo insieme per te le idee più fantastiche, entusiasmanti e divertenti che possono trasformare la tua estate 2020 in un autentico e inimitabile successo. Il suo team lo ha assistito attivamente in questa impresa ed è qui per presentarti le sue proposte preferite. Fatti ispirare e cimentati con la famiglia e gli amici in cose che non fai più da tanto tempo. Quante voci dell’elenco riuscirai a spuntare alla fine dell’estate?

Il consiglio di Lisa:

Rilassati con una gita in gommone

Nelle torride giornate estive per Lisa vige il motto «In acqua». Farsi cullare lo spirito, e allenare al tempo stesso il fisico, solcando le acque in gommone o con una bella pagaiata sullo stand-up paddle avventurandosi su fiumi e laghi, ha un fascino assolutamente unico. Inoltre, ti permette di scoprire l’ambiente e i dintorni da prospettive del tutto nuove. La Svizzera è ricca di corsi d’acqua e di laghi. Raduna la tua famiglia o un gruppo di amici e trasformati nel capitano del tuo equipaggio guidandoli sul Reno, sull’Aar o sul Thur, sul Lago dei Quattro Cantoni o sul Lago di Costanza.


Se è la prima volta in assoluto che ti metti alla prova con i più diversi sport acquatici, non serve acquistare l’intera attrezzatura per essere equipaggiato di tutto punto:, su laghi e corsi d’acqua in tutta la Svizzera non mancano i centri dove poter noleggiare stand-up paddle, gommoni, pedalò, canoe, imbarcazioni a remi o a vela. Ma, attenzione: non dimenticare il picnic. Se durante le vacanze estive hai tanto tempo a disposizione e le temperature si fanno sempre più torride, sarà una buona occasione per sperimentare tutti i tipi di sport acquatici. Vivrai un’autentica avventura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il consiglio di David:

Porta la spiaggia a casa tua

Le tue vacanze al mare sono naufragate? Non preoccuparti. Se tu non puoi andare in spiaggia, potrai portare la spiaggia a casa tua. E come si suol dire, «Nessun posto è bello come casa propria». Hai già tutto pronto per le tue vacanze in «balconia»? Forse è arrivato il momento di ravvivare un po’ la tua zona esterna.


Vai sul balcone, o in giardino, e guardati intorno per controllare che cosa ti manca. Una sedia a sdraio, una piscina fuori terra o decorazioni adatte? O magari una robusta copertura per le giornate di brutto tempo? Pensa anche alla musica giusta da mettere per creare una perfetta atmosfera da spiaggia. Componi una playlist con i tuoi successi dell’estate preferiti. Durante il giorno David si scatena al suono delle 100 hit più ascoltate dell’estate, mentre di sera si distende con il sottofondo rilassante della musica chillout, e gli sembra subito di essere in un beach club in Croazia. E per animare la festa sulla spiaggia ecco che arrivano gli amici del cuore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il consiglio di Insa:

Fai un giro in bicicletta

Anche in piena estate ci sono sempre dei giorni in cui persino la canicola si concede una pausa. E quello è il momento ideale per fare un giro in bicicletta, in compagnia della famiglia intorno al lago di Greifen, con il partner alla scoperta dei paesi confinanti o con gli amici su e giù per i monti in sella alla mountain bike.


La Svizzera e gli stati limitrofi hanno innumerevoli proposte da offrire per gli appassionati della bicicletta. La Svizzera ospita circa 12’000 chilometri di percorsi segnalati. E si crea anche l'occasione di programmare uno o più pernottamenti. Lungo l’itinerario potrai trovare un sacco di pensioni, hotel o campeggi perfetti per gli amanti delle due ruote. La cosa migliore da fare è prenotare in anticipo. Durante il viaggio in sella alla tua bici potrai goderti panorami mozzafiato e una natura dalle straordinarie bellezze. Il consiglio di Insa: combina il tuo giro in bicicletta con un tratto di navigazione, così potrai riprendere un po’ fiato, gustarti uno spuntino e goderti il panorama dall’imbarcazione. Mi raccomando, non dimenticare mai la protezione solare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il consiglio di Ante:

Scatenati in una battaglia di gavettoni

Va bene, lo ammetto, può essere rumoroso. Molto rumoroso, in effetti. Quando grandi e piccini si scatenano in giardino in una battaglia con l’acqua, non c’è nulla che li possa fermare. Ma i giochi con l’acqua sono perfetti soprattutto per i bambini e i giovani, che potranno così trascorrere ore all’aperto a darsi un gran daffare, a giocare, sfogarsi e divertirsi.


Le pistole ad acqua non si mollano certamente con tanta facilità. La pompa del giardino non è lì solo per innaffiare i fiori e le bombe d’acqua sono sempre e comunque l'arma vincente. Puoi buttarti nella mischia in una battaglia di gavettoni con i tuoi figli, organizzare un gioco con l’acqua in occasione della tua festa in giardino o invitare gli amici a partecipare a un vero e proprio scontro con armi ad acqua in giardino, il risultato non cambia: avanti con l’acqua, forza. Sarà super divertente! Ante è un esperto nelle battaglie di gavettoni e conosce bene l'occorrente: recipienti per l’acqua, bombe d’acqua, pistole ad acqua, un punto di rifornimento, pompa o irrigatori, costumi da bagno o comunque un abbigliamento che si possa sporcare, asciugamano e abiti asciutti di ricambio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il consiglio di Caro:

Organizza una festa del vicinato

Un’estate senza festa in giardino: davvero inimmaginabile, no? Che ne dici di organizzare quest’anno una bella festa con i vicini? Avere buoni rapporti di vicinato è in fin dei conti importante e, con l’occasione, potete tutti quanti conoscervi ancora meglio. Potrebbe persino essere un punto di partenza per fare nuove amicizie interessanti.


Un motivo per far festa si trova sempre in fretta. Festeggiamenti per il 1° agosto, un Oktoberfest anticipato o semplicemente un omaggio all'estate svizzera. Non hai il giardino? Organizza una festa sul balcone o per strada. E per fare in modo che il tuo portafoglio non ne risenta, ogni invitato dovrà portare qualcosa. Se c’è il rischio che il tempo non sia clemente, procura una valida protezione contro la pioggia o sposta la festa in garage. Un consiglio per la festa del vicinato da parte di Caro: sarà ancora più divertente se fatta all’insegna di un motto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il consiglio di Roman:

Goditi un’escursione

Chi d’estate trascorre le vacanze in Svizzera, non può non aver mai fatto un’escursione. La Svizzera è il Paese delle escursioni per antonomasia. Con i 65’000 chilometri di percorsi segnalati potrebbe essere all’altezza della sfida sempre e comunque.


Non devi per forza essere uno scalatore incallito. Una piacevole passeggiata con i figli alla scoperta dello splendido Weinland, attraverso la valle del Töss o nei dintorni del lago di Cauma, dalla bellezza caraibica, regala mete preziose anche per un escursionista provetto come Roman. Tuttavia, sono soprattutto i percorsi impegnativi in cui la Svizzera svela il suo lato più bello. Arrampicarsi nel Vallese, camminare sulla cresta dell’Alpstein o risalire il Pilatus: un giorno tutto questo sazierà a malapena la tua fame di escursionismo. E uno come Roman lo sa per esperienza diretta: l’escursionismo crea dipendenza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il consiglio di Andy:

Va’ in campeggio

Si risvegliano i ricordi di quando si era bambini: alzi la mano chi non l’ha fatto quando era piccolo, chi non è andato in campeggio. Gioia allo stato puro. L’avventura inizia di solito già con la preparazione dei bagagli per il campeggio. Vanno messi in valigia oggetti davvero specifici: stuoia isolante, sacco a pelo, cucina da campeggio e forse anche l’antizanzare. L’eccitazione cresce ancor di più al momento di montare la tenda. Dove sono finiti i picchetti e dove va il palo? Quando poi alla sera, davanti alla tenda, si prepara la cena e si sta piacevolmente seduti insieme, la sensazione di libertà è impagabile.


Per Andy, comunque, il momento magico della vita in tenda è il risveglio al mattino. Aprire gli occhi immersi nei suoni della natura, tirare su la cerniera della tenda, respirare a pieni polmoni l’aria fresca e poi iniziare la giornata godendosi dei magnifici croissant del fornaio. Strepitoso! Un consiglio da parte di Andy: se non hai voglia di infilarti in un’area attrezzata, scegli il campeggio libero, per così dire «selvaggio». In Svizzera il campeggio libero è regolamentato a livello cantonale o comunale. Fai un giro esplorativo dei dintorni, prima di montare la tenda e accamparti. Alternativa: puoi montare la tenda in giardino, così i figli possono viversi l’avventura da soli e sentirsi autentici esploratori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il consiglio di Mario:

Attraversa la Svizzera in auto

Conosci ogni angolo più remoto della Svizzera? Ci sono regioni che da un sacco di tempo avresti voluto scoprire. Ora è il momento perfetto per goderti un viaggio in auto attraverso la Svizzera, dalla verde pianura, attraverso città imperdibili, fino alle aspre pendici montane. Andare alla scoperta del proprio Paese come un turista in vacanza dà una nuova prospettiva delle cose.


Un viaggio itinerante è particolarmente piacevole con il bel tempo, ma puoi anche affrontare un giro con il brutto tempo, se scegli le tue mete di conseguenza. Con la tua auto o addirittura con il camper godi sempre del massimo della flessibilità e non devi limitare il bagaglio allo stretto indispensabile. In Svizzera puoi raggiungere anche le regioni più sperdute in non più di quattro ore, pertanto non hai bisogno di programmare lunghi viaggi in auto o estenuanti spostamenti di notte. Inoltre, con un viaggio di questo genere, on the road, la meta è anche la strada. Quello che non deve mai mancare a Mario nei suoi viaggi in auto: la borsa termica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il consiglio di Beat:

Crea il tuo giardinetto personale

Un progetto di urban gardening è già da tempo una delle voci nel tuo elenco di cose da fare? Ti è mancato però il tempo per realizzarlo? Bene, è giunto il momento. Una giornata estiva nuvolosa e neanche così calda è la cornice ideale per darsi al giardinaggio nel proprio giardino o sul balcone. La fine dell’estate è un ottimo momento per prepararsi ad affrontare l’autunno con un giardino urbano. Va bene qualsiasi luogo: il giardino, il cortile, il balcone o la terrazza sul tetto. E se nessuno di questi funziona, ci sono sempre i davanzali delle finestre o i muri di casa.


Pensa bene a che cosa è importante per te, avere più spazio possibile o la vicinanza alla cucina, e che cosa ti piacerebbe piantare: verdura, erbe aromatiche o fiori. Il giardinaggio è un’occupazione che puoi svolgere benissimo con i tuoi figli. Il suggerimento di Beat: se non sai bene cosa piantare e quando, aiutati con un calendario della semina, che ti indicherà il periodo di semina corretto, la temperatura ottimale per la germinazione, la durata della germinazione da attendere e la distanza ideale tra le piante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il consiglio di Aline:

Rinnova la tua casa

Il fai da te raggiunge il culmine in autunno, periodo in cui si sfodera l’artiglieria pesante per questo tipo di lavori. E così si rinnova, si costruisce da soli e si fa bricolage in tutte le salse.


Aline ha scelto un’altra strategia. Lei sfrutta le giornate estive piovose e dalle temperature più miti per dare vita al suo «Progetto Casa Bella». Una mano di colore nuovo alle pareti, la posa dei pavimenti o ristrutturare, decorare e dare nuovo look alle camere. Il grande vantaggio: quando arriva l’autunno, da Aline è già tutto predisposto per poter trascorrere piacevoli momenti in casa. E mentre con i primi freddi gli altri si sguinzagliano nei negozi del fai da te e di mobili, Aline si rilassa sul divano di casa sua e si gode il frutto del lavoro estivo. Sembra una buona idea, no?