JUMBO Logo

Basta con l’infinita ricerca delle chiavi di casa! È ora di provvedere ad un pratico e comodo aiuto, e l’appassionata di JUMBO Sabrina vi fa vedere come fare da se un portachiavi utile e carino che mette ordine e che è anche bello da vedere!

17 ottobre 2018 | Sabrina Isenschmid


«Sono pronta, devo solo…dove sono finite le mie chiavi?!” Sapete di cosa sto parlando, vero? Bene, quindi è arrivato il momento per un pratico portachiavi con comodo ripiano per lasciare in ordine le vostre cose, dalle chiavi di casa agli occhiali da sole in estate, ai guanti e al berretto in inverno. Al contempo potete decorare il ripiano a piacimento e secondo il vostro stile. Un’aggiunta carina per ogni entrata o qualsiasi guardaroba!


Ecco come fare:


Materiale necessario:


Con questa istruzione fai da te facciamo un portachiavi con 4 ganci. Se volete più ganci o più spazio di ripiano, semplicemente aggiungete di conseguenza all’elenco dei materiali, i passi da seguire rimangono li stessi.


Attrezzi/accessori consigliati:

Preparazione

Iniziamo con il retro del portachiavi, e seghiamo quindi le vecchie assi di legno in 4 pezzi della stessa lunghezza (ca. 45–60 cm). Affiancateli poi uno vicino all’altro dalla parte del lato lungo, così capite la larghezza per i legni di congiungimento ed il ripiano. La larghezza totale delle 4 assi di legno affiancate meno ca. 5 mm vi dà le misure dei pezzi di congiungimento e del ripiano. Per i legni di congiungimento utilizzo un pezzo di legno preso al reparto legno che ha una larghezza di 5,7 cm x 0,9 cm di spessore. Come il retro del portachiavi, il ripiano dovrebbe avere uno spessore di ca. 1,5–2 cm.


Voglio impreziosire il mio portachiavi con un ritaglio segato, ad esempio con una stella nel centro. Se, quali e quanti ritagli fare lasciatelo decidere alla vostra creatività! Io consiglio forme possibilmente geometriche perché sono più facili da segare. Per la forma preparatevi un modello, ridisegnatelo sulla parte del retro del portachiavi e con cautela seguite e ritagliate la forma con la sega a coda.

Smerigliatura e prima mano

Quando tutti i pezzi di legno sono tagliati, tutte le superfici ed i lati vanno smerigliati per bene. In caso di legno vecchio e segnato dal tempo è più facile con una smerigliatrice che non a mano. Per favore non dimenticate di mettervi gli occhiali protettivi, la maschera antipolvere ed i guanti da lavoro, si crea un polverone! Io utilizzo fogli abrasivi da 80. Se decidete di acquistare legno fresco e non trattato al JUMBO potete smerigliare a mano. La polvere la potete togliere con una spazzola o un pennellone.

 

La prima mano (colore acrilico marrone) la applichiamo a tutte le superfici a vista ed ai lati, anche all’interno della stella. Se a qualcuno piace il look trasandato, prima del passo successivo si può applicare un po’ di cera sui lati (ad esempio con una candelina). Quando tutto è asciutto possiamo applicare il colore desiderato, nel nostro caso il colore acrilico bianco. 


Consiglio: se non vi piace il look vintage, dopo la smerigliatura al posto del colore acrilico marrone come base utilizzate una base universale o per legno.

Ora passiamo al look vintage

Il look vintage lo creiamo levigando con cautela il colore bianco, e a tale scopo possiamo usare il foglio abrasivo più delicato da 240. In questo modo riappare la struttura del legno, mentre sulle parti trattate con la cera il colore bianco sbriciola via facilmente.

Collegare i pezzi

Adesso tutti i pezzi sono pronti. Appoggiate i pezzi di legno da congiungimento sulle assi di legno e controllate se è tutto a posto. Se sì, mettete abbondante colla da legno sul retro dei pezzi da congiungimento, poi spalmiamo la colla con le dita e appoggiamo il pezzo da congiungimento per bene sulla forma di legno principale. Per essere certi di lavorare in modo dritto, aiutatevi con la squadra ad angolo, mentre i morsetti danno la pressione necessaria affinché la colla faccia il suo dovere.


Consiglio: fissate prima un morsetto, tiratelo leggermente e correggete la posizione, poi mettete gli altri morsetti. Un metodo semplice per evitare che tutto scivoli. Quando tutti e quattro i morsetti sono applicati, tirateli per bene e lasciate asciugare il tutto per qualche ora o tutta la notte.

Siate creativi

Bricolage - QUI TROVATE IL VOSTRO MATERIALE

All'Assortimento

Trapanare i buchi

Con questo prossimo passo facciamo i buchi frontali per i ganci. Iniziamo prendendo il nastro adesivo da imbianchino e lo applichiamo al centro del lato frontale sul pezzo da congiungimento in basso. Misurate la metà della larghezza del nastro adesivo e tirate una riga per tutta la larghezza. Su questa linea segnate i 4 buchi e li trapanate (nel nostro esempio viti M4, quindi trapano n. 4). Togliete con cautela il nastro adesivo per evitare residui di adesivo o colore scheggiato. Per i buchi facciamo anche un principio di trapanamento dal retro con un trapano più grande (n. 7), in questo modo la testa della vite si adegua in modo ottimale. Dato che in questo passo il legno tende a sfibrarsi, consiglio di dare una veloce passata con un foglio abrasivo ai buchi, così non vi ferite.

Applicazione dell’attacco per la parete e della corda di juta

Rimaniamo sul retro del nostro portachiavi ed applichiamo gli attacchi per la parete. I ganci a punta hanno l’enorme vantaggio di permettere spostamenti facili del quadro se il chiodo è stato messo nel punto sbagliato. :-)


Con un metro segnate due buchi a destra e a sinistra del lato superiore e successivamente avvitate i due ganci a punta con piccoli viti (2,5 x 10 mm).


Adesso girate il portachiavi e tirate la corda di juta lungo il pezzo di congiungimento superiore portandolo infine sul retro. Tagliate la corda e fissatela con la graffettatrice al di sotto dei ganci a punta. Tirate bene la corda per evitare che quanto poi appenderete davanti non la smolli troppo. A me la corda piace applicata nel terzo inferiore, ma posizionatela secondo il vostro gusto!

Applicazione dei ganci frontali

Per l’applicazione dei nostri ganci utilizziamo viti metriche a testa con incassatura M4 x 25 mm, e la lunghezza delle viti dipende dallo spessore del legno. Inserite le viti dal retro fino a che riuscite ad applicarvi i ganci dal lato frontale. Poi tirate bene le viti dal retro, tenendo fisso anche il gancio davanti e portandolo nella posizione corretta. Questo passo lo facciamo solo adesso perché questi ganci già applicati avrebbero dato fastidio durante il montaggio dei ganci a punta per la parete fissati sul retro. 


Consiglio: se volete utilizzare ganci diversi, controllate prima quali viti e quale spessore di trapano vi serve.

Montaggio del ripiano

Il ripiano lo fissiamo al portachiavi incollandolo sul lato frontale ed avvitandolo sul retro. Regola base: una vite per ogni gancio per garantire stabilità.


I buchi per le viti li facciamo poco al di sopra del pezzo di congiungimento inferiore con il trapano n. 3. Anche in questo caso dal retro faccio dei buchi con il trapano più grande n. 7 per permettere una buona rientranza delle viti. Mettete ora un po’ di colla da legno sul lato del ripiano e spingetelo contro il portachiavi al di sopra del pezzo di congiungimento inferiore. Se lavorate da soli, adesso è necessario fare asciugare la colla. Non appena il ripiano è ben incollato potete girare il portachiavi, metterlo su un appoggio (io uso altri pezzi di legno avanzati) ed inserire le viti sul retro. Io utilizzo viti metriche a testa con incassatura 3,5 x 40 mm. Il montaggio del ripiano è più facile se si è in due! Il primo tiene il portachiavi, il secondo avvita le viti.

Decorare con mollette di legno

Che siano del vostro colore preferito o lasciate al naturale, con le mollette di legno il vostro portachiavi riceve una pratica e simpatica marcia in più: mettono in bella mostra le vostre foto, le cartoline o i biglietti del cinema!

Adesso non vi rimane che trovare le vostre chiavi ed appenderle subito  Il ripiano può essere abbellito e decorato come vi piace, ed ecco pronto il vostro gioiellino.


Vi auguro buon divertimento con questo fai da te! Potete volentieri mandarmi le foto delle vostre opere via Email a askthefan@jumbo.ch!

Voci correlate

PRODOTTI INTERESSANTI