christmas light
logo

Casa piccola? Non c’è spazio sufficiente sul davanzale o di fronte alla finestra? Appendete le piante! Ecco qualche idea per voi.

5 gennaio 2016 | Dominik Galliker

La mancanza di spazio rende creativi. Molte idee geniali nascono in ambienti piccoli, ma possono anche arricchire quelli più ampi. Come quella che vi proponiamo: sospendere le piante.


Le piante sospese sono sia la soluzione ideale per chi in casa ha a malapena spazio per un divano, sia delle splendide decorazioni in tutti i locali. Sono utili per suddividere gli spazi, senza tuttavia bloccare la vista, oppure semplicemente per sostituire un dipinto alle pareti. Scegliete voi come e dove esporle.

1. Sospendere le piante con il macramè

Il macramè, l’arte dell’intreccio, è estremamente di tendenza. Ecco un fantastico progetto che impiega questa tecnica: portavasi sospesi. Gli intrecci di filato o corda sono facilissimi da realizzare. Ma attenzione, il macramè richiede molta pazienza. Il motto è «Keep it simple»: semplice è meglio. Il seguente filmato mostra passo per passo come realizzare un portavaso per piante da appartamento.

Nel filmato si utilizzano un vaso di vetro e una pianta da appartamento molto piccola. Si possono anche impiegare piante di dimensioni maggiori e altri tipi di vasi, tuttavia, vi consigliamo di scegliere delle piante che non fioriscono verso l’alto, ad es. hatiora salicornioides, ceropegia o peperomia. Pensavate a un’altra pianta? Forse troverete ciò che fa al caso vostro nella raccolta di piante di JUMBO.

La realizzazione del progetto richiede:

  • materiale: 15 metri di filo di lana o corda, un vaso rotondo, una pianta da appartamento, forbici, 12 stuzzicadenti, nastro adesivo, materiale decorativo, un gancio
  • tempo: un’ora, ma se è la prima volta anche di più
  • livello di difficoltà: basso


2. Kokedama: l’arte di avvolgere le piante nel muschio

Dopo il macramè di origine araba vi presentiamo ora il kokedama giapponese, diventato incredibilmente di moda lo scorso anno. Si tratta in poche parole dell’usanza di avvolgere le piante in sfere di terra argillosa. Otterrete un risultato splendido e perfetto da esibire, non trovate?

L’unico svantaggio del kokedama? Annaffiare le piante non è così semplice. Alcuni le bagnano quotidianamente con uno spruzzino, altri le immergono brevemente nell’acqua. Prestate inoltre attenzione a non esporre il muschio direttamente alla luce solare. Dovreste perciò scegliere una pianta che preferisce luoghi non soleggiati, con una crescita lenta e che non sviluppi radici lunghe. Ad esempio felce, edera comune, potos, hypoestes o ciclamino.

La realizzazione del progetto richiede:

  • -materiale: una piantina, muschio, terriccio, terra argillosa, una bacinella, acqua, spago o filo di nylon, forbici
  • -tempo: due ore 
  • -livello di difficoltà: medio


3. Una lampadina per vaso 

Una volta esaurite, le lampadine trovano nuova vita e possono essere utilizzate come vasi per piante. Gli amanti delle decorazioni con le piante di tutto il mondo le usano per abbellire la casa. Una lampadina sospesa come vaso è veloce e facile da realizzare.

Tenete presente che le lampadine sono molto fragili, per aprile dovreste perciò indossare dei guanti o degli occhiali di protezione. Per poterle appendere come vasi sospesi effettuate due piccoli fori nel supporto della lampadina e inseritevi dello spago o del filo di metallo.

La realizzazione del progetto richiede:

  • materiale: una vecchia lampadina, una pianta da appartamento, cacciavite e pinza, guanti e occhiali di protezione, ev. colore acrilico o luci LED per decorarla (v. video)
  • tempo: meno di un’ora
  • livello di difficoltà: basso, prestare attenzione alle indicazioni di sicurezza


4. Piante nei vasetti per conserve 

Appendere le piante alle pareti? Perché non in vasetti per conserve o confetture? Con la creatività il vetro si può riutilizzare per qualsiasi cosa. Ad esempio i vasetti per confetture possono diventare vasi per fiori o piante da appartamento, come mostra il seguente video:

Ma quali piante si adattano alla coltivazione in vasi per conserve? Lasciatevi ispirare dalla raccolta di piante di JUMBO.

La realizzazione del progetto richiede:

  • materiale: asse di legno, unità di serraggio tipo a vite, vasetti per conserve o confetture, una pianta da appartamento, ancoraggio per il legno alla parete, livella, metro a nastro, trapano e matita
  • tempo: due ore -livello di difficoltà: medio
  • livello di difficolta: medio


5. Vasi sospesi già pronti 

Vorreste appendere le vostre piante ma il bricolage non fa per voi? Nessun problema, da JUMBO trovate diversi vasi di plastica o terracotta da appendere all’interno e all’esterno. Aggiungete il terriccio e la pianta e annaffiate. Semplice e splendido! Ci impiegherete solo una mezzoretta e se desiderate arricchire il vaso con delle decorazioni, potete dipingerlo o abbellirlo con del filato.