JUMBO Logo

Date libero sfogo alla vostra creatività! Dai motivi fantasiosi alle pareti glitterate, dalla pittura effetto lavagna ai pratici colori con resistenza all’abrasione a umido, vi mostriamo come dipingere la camera dei bambini da veri professionisti.

Aggiornato, 16 agosto 2019  |  Xenia Imbach


Nella stanza dei bambini, anche gli adulti possono dare libero sfogo alla creatività. Con un po’ di fantasia, praticità e tempo conferirete un nuovo tocco alle pareti, creerete un angolo relax. Vi aiutiamo a scegliere il colore che più si adatta alle esigenze dei vostri bimbi.

Colorare le pareti della stanza

Dipingere dei simpatici gufetti sulla parete è più facile di quanto sembri. Con l’aiuto di una lavagna luminosa o di un proiettore potete proiettare il disegno sulla parete della cameretta, quindi colorarlo a piacere. Al colore ci pensa JUMBO con oltre 10 000 tonalità disponibili.


Si comincia! Se il bianco delle pareti non è più così brillante date prima una mano di fondo. Volete utilizzare un altro modello? Assicuratevi che la superficie della parete ve lo consenta: se è ruvida e non liscia sarà più difficile dipingere con precisione i dettagli. Qui trovate il modello del gufetto che vi proponiamo.


Una volta effettuata la scelta è importante proiettare correttamente il modello, in questo caso verticalmente. Per disegnarlo armatevi di tempo e pazienza, ma vi assicuriamo che ne varrà la pena!

Ecco come scegliere il colore giusto per la camera dei bambini

I normali colori a dispersione per la camera dei bambini sono innocui per la salute, ma in ogni caso è opportuno attendere 2-3 giorni dalla fine della tinteggiatura prima di usare il locale. Se la camera ospiterà un neonato, è meglio dipingerla durante la gravidanza, almeno due o tre settimane prima che venga occupata. Se il vostro bambino è allergico ai conservanti, optate per una pittura ai silicati anziché per una a dispersione. 


Spesso la prima scelta per la camera dei bambini ricade sui colori pastello, perché hanno un effetto rilassante. Tuttavia, la selezione del colore è determinata non solo dall’effetto cromatico, ma anche dall’ampiezza della stanza. Scoprite, ad esempio, come usare le tinte per far sembrare più ampie le camere dal soffitto basso nel nostro articolo guida sul tema scelta del colore. I colori non sono però tutti uguali: qui vi mostriamo tre idee, grazie alle quali ottenere un risultato (ancora) migliore nella camera dei bambini:


Pittura per piccoli pasticcioni

Che fare quando i bambini usano la parete per ripulirsi le dita appiccicose di ketchup o provare i nuovi pastelli a cera? Per riuscire a rimediare senza fatica, conviene usare pitture  «Easy Clean», caratterizzate dalla massima resistenza all’abrasione a umido, che consentono di eliminare le macchie fresche con un semplice panno bagnato e senza lasciare residui.

Voci correlate

Prodotti interessanti

Pittura per artisti in erba

Il vostro bambino si diverte a realizzare opere d’arte sui muri? Con una pittura a effetto lavagna trasformate parti di parete in un paradiso per piccoli artisti. Se il classico colore nero vi sembra troppo cupo per la camera dei bimbi, potete scegliere una vernice gialla, rosa o blu. Conviene utilizzare la pittura a effetto lavagna soprattutto su sottofondi lisci, mentre se avete pareti ruvide potete ridipingere un mobile, ad esempio un pensile, trasformandolo così in lavagna.


Pittura per amanti delle fiabe

Usate la polvere glitterata per far brillare gli occhi dei bambini. L’effetto glitter può essere aggiunto a tutti i colori a base d’acqua per donare un tocco di magia alla cameretta. Scegliete voi l’intensità, regolandovi con il dosaggio.

Colori freschi per le vostre mura domestiche

Lasciatevi ispirare anche dal nostro dossier sulle pitture

Al dossier

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARVI

Decorazione delle pareti con pittura o stencil

più

Colorato è meglio: come ravvivare il vecchio cassettone

più

Pareti con foto senza cornici

più

Macchie sul tappeto – che fare?

più