JUMBO Logo

Non importa se con la bicicletta andate a scuola, al lavoro o solo in giro, in ogni caso la sicurezza è sempre al primo posto. Noi vi diamo un paio di consigli riguardo l’equipaggiamento e che cosa è prescritto dalla legge.

25 gennaio 2019 | Nicolas Fröhner 


La bicicletta è un mezzo di trasporto particolarmente apprezzato in Svizzera: è infatti utilizzata regolarmente da quasi tre milioni di abitanti. Alcuni la usano per spostarsi da un luogo all’altro, altri per mantenersi in forma. Tuttavia, purtroppo nel 2017 si sono registrati oltre 4’000 incidenti che hanno visto coinvolti ciclisti.

Ciclisti: le principali regole di comportamento 

  • Prima di spostarvi nella carreggiata, curvare o sorpassare fate un cenno con la mano e guardate dietro di voi.
  • Nel traffico stradale non circolate l’uno accanto all’altro.
  • Mantenete una distanza sufficiente da garantirvi il tempo necessario per reagire quando chi è davanti a voi frena improvvisamente.
  • Considerate l’angolo morto di automobili ed autocarri.
  • Applicate le regole della precedenza e non insistete con chi è alla vostra destra.
  • Circolate in modo previdente evitando frenate d’emergenza, in particolare su fondo bagnato.


Su www.bfu.ch trovate queste e molte altre utili informazioni nonché consigli per la vostra sicurezza.

Solo un casco indossato nel modo giusto protegge: ecco come!

Il bordo anteriore deve arrivare due dita sopra la radice del naso.

Tendere adeguatamente i passanti laterali. Spazio per un dito tra mento e cinturino.

Disposizioni legali

  1. Sistema d’illuminazione continua (non lampeggiante), luce anteriore bianca e luce posteriore rossa, fissa o amovibile, visibile di notte in condizioni di bel tempo da una distanza di 100 metri. È possibile montare sulla bicicletta o indossare (ad esempio al braccio) fonti luminose supplementari lampeggianti.
  2. Catarifrangenti (o pellicole rifrangenti), anteriore bianco e posteriore rosso, fissi, con una superficie riflettente minima di 10 cm² , anch’essi visibili da una distanza di 100 metri.
  3. Pneumatici o gomme di elasticità analoga che non lascino intravedere la tela.
  4. Freni per la ruota anteriore e la ruota posteriore.
  5. Pedali muniti di catarifrangenti gialli anteriori e posteriori con una superficie riflettente minima di 5 cm² (fanno eccezione i pedali da corsa, di sicurezza e simili).
  6. L’uso di antifurti, catene con lucchetti o altri dispositivi analoghi non è disciplinato dalla legge.
  7. Dal 2017 non è più obbligatorio essere provvisti di un campanello dal suono ben udibile, tuttavia il suo uso è consigliato.

Consigli 


  • Acquistate un casco da bici omologato EN 1078.
  • Preferite il materiale rifrangente.
  • Provate il casco prima di acquistarlo.
  • Dopo un urto violento sostituite il casco.


Protetti con il casco da bici adatto

Ciò che sulle piste da sci è ormai diventata una buona abitudine, vale anche nel traffico stradale: le teste sagge si proteggono con il casco. Sportivo o elegante e alla moda: da noi trovate una vasta scelta di modelli per bambini e adulti. 

Visibilità per una maggiore sicurezza

A chi non è mai capitato il ciclista che appare all'improvviso come dal nulla. Le luci anteriori e posteriori sulla bicicletta sono prescritte per legge e contribuiscono a evitare gli incidenti. Catarifrangenti per raggi, spot amovibili o proiettori fissi: da noi trovate gli accessori ideali per la vostra bicicletta.


Altri articoli che potrebbero interessarvi

Imparare ad andare in bicicletta: i consigli dell’esperto

più

Mettete alla prova le vostre conoscenze ciclistiche

più

In bicicletta d’inverno, ma in sicurezza

più

Posizione corretta in sella: si parte, pedalare!

più