logo

Piante

Coltivare erbe aromatiche sul balcone

Profumo aromatico, verde intenso e sapore fresco sono solo alcuni degli aspetti per cui vale la pena coltivare le erbe aromatiche. Scoprite quali amano stare vicine e quali invece no.

22 maggio 2017  |  Isabelle Frühwirt


La primavera è alle porte e ci assale la voglia di piatti leggeri insaporiti con erbe fresche, come prezzemolo, basilico o erba cipollina. Le erbe aromatiche coltivate da sé hanno un sapore unico e sono sempre disponibili. Per realizzare il vostro orticello potete acquistare direttamente i piccoli arbusti oppure seminarli in primavera. Scegliete una zona soleggiata, poco importa se le piante sono in un vaso sul balcone o sul davanzale. Informatevi unicamente se il padrone di casa conceda o meno questa possibilità.


Coltivare le erbe in vaso

Questo tipo di coltivazione offre alcuni vantaggi: i vasi abbelliscono il balcone in estate e in inverno si possono collocare all’interno sul davanzale. Ma attenzione: non tutte le aromatiche amano stare vicine! Alcune preferiscono addirittura un vaso tutto per sé, come melissa, salvia, dragoncello o levistico, che crescono velocemente e necessitano di molto spazio e potrebbero quindi invadere le vicine.

Piante che amano stare vicine

Alcune erbe aromatiche amano stare vicine e giovano l’una all’altra, scacciando ad esempio determinati insetti nocivi oppure producendo dalle radici sostanze che rafforzano l’altra pianta. Per sapere quali aromatiche coltivare insieme in vaso dovete anche tenere presente di quanta acqua e fertilizzante necessitano. Piantate perciò vicine quelle con un fabbisogno simile. Le piante mediterranee come il timo e la salvia richiedono ad esempio meno acqua rispetto alla menta e all’erba cipollina. Certe erbe aromatiche intrattengono rapporti di buon vicinato con praticamente tutte le altre piante, come la melissa, che sostiene la crescita della vicina, o il basilico, che protegge dalla peronospora le piante attigue e scaccia mosche e zanzare. Il basilico promuove inoltre la crescita del rosmarino.

Piante che non amano stare vicine

In linea di principio le piante annuali non andrebbero coltivate insieme a quelle perenni. Queste ultime, come il timo, l’origano, l’erba cipollina o la salvia non tollerano la presenza di un nuovo vicino ogni anno. Pertanto piantate in un proprio vaso il rosmarino come pure le erbe annuali quali aneto, prezzemolo e basilico. A causa della loro crescita rigogliosa, ad esempio menta e camomilla oppure dragoncello e aneto tendono a svilupparsi in maniera invasiva. Lo stesso vale per la maggiorana e il timo. Queste aromatiche non andrebbero dunque piantate insieme.

Tutto ciò che c’è per la stagione da trascorrere in giardino
Catalogo: Speciale Giardino

Tutto ciò che c’è per la stagione da trascorrere in giardino

Le giuste cure

Le erbe aromatiche andrebbero piantate a una distanza sufficiente poiché talvolta mostrano una crescita maggiore di quanto previsto. Oltre a un’innaffiatura regolare e se necessario l’aggiunta di fertilizzante, andrebbero rimosse le parti secche della pianta. Prestate poi attenzione alla loro collocazione: basilico, origano e cumino prediligono la penombra, mentre timo e salvia i luoghi ampiamente soleggiati. Il prezzemolo e l’erba cipollina crescono bene in terreni umidi e non eccessivamente assolati. Ringiovanite le piante tramite divisione ogni due anni. Per fare ciò rimuovete la terra in eccesso, tagliate piccoli frammenti con un coltello o una vanga e riponeteli in un vaso e innaffiate.

Insaporire le grigliate

Le erbe aromatiche che avete piantato sono già pronte per essere raccolte? Utilizzatele per insaporire le vostre grigliate.