JUMBO Logo
christmas light

Affinché il vostro giardino superi bene l’inverno dev’essere adeguatamente preparato per la stagione fredda. La nostra breve lista di controllo vi aiuta a predisporre ogni dettaglio per la protezione invernale del giardino.

Aggiornato, 25 settembre 2019 | Xenia Imbach

Avete protetto tutte le piante esotiche del vostro giardino – o addirittura le avete trasferite in casa? Il nostro esperto Claude Ropraz vi spiega nell’intervista come fare. E che fare con i bulbi? Se sono resistenti al gelo come quelli di tulipani, narcisi e crocus si possono piantare in questo periodo. Bruno Johner vi spiega a cosa prestare attenzione. E ora ecco cosa dovete fare in giardino prima che le temperature diminuiscano ulteriormente.

Curare il prato

Per prevenire le malattie, in autunno dovreste concimare un’altra volta il vostro prato. Scoprite in questo articolo youdoo come eseguire la concimatura. Il prato è da rasare solo fino a che non cresce più – solitamente a fine novembre. Inoltre eliminate regolarmente il fogliame in modo che l’erba riceva sufficiente luce e ossigeno.

Aiuole a prova di inverno

Vangate il terreno pesante e duro affinché la terra possa assorbire meglio l’umidità. Questa operazione non è necessaria nei terreni leggeri, morbidi e sabbiosi. Tuttavia è consigliabile coprire le aiuole con uno strato di paglia o fogliame – anche se non sono state vangate.

Protezione antigelo per gli arbusti

Se gli arbusti perdono le foglie è tempo di potarli. In alcuni casi come preparazione all’inverno è sufficiente la potatura, in altri – ad esempio l’anice menta, il penstemon o la piombaggine – è meglio eseguire una copertura con uno spesso strato di fogliame. Sopra al fogliame sistemate qualche ramo di abete in modo che non voli via con il vento.

Avvolgere le piante giovani

Di solito le piante più grandi e vecchie resistono senza problemi all’inverno, mentre quelle più piccole e giovani necessitano di più attenzioni. Già quando le piantate dovete scegliere una posizione soleggiata e protetta dal vento. Proteggete le radici con uno strato di fogliame o pacciame e avvolgete la chioma con del velo protettivo.

La protezione invernale più adatta

Evitate i materiali protettivi impermeabili come le pellicole di plastica: con i raggi solari l’aria all’interno della pellicola si riscalda e può succedere che la pianta germogli già in inverno e muoia poi con l’arrivo del gelo.

  • Bambù, fico, fucsia e rosmarino: per proteggere queste piante sono indicati fogliame, paglia e rami di abete, da sistemare abbondantemente sopra le radici. In questo modo si attenuano le oscillazioni di temperatura più estreme che possono nuocere gravemente alle piante.
  • Rose: qualche ramo di abete sopra la zona delle radici è l’ideale per proteggerle. Avvolgete le rose ad alberello con della juta che le protegge dal sole e funge da isolamento.
  • Latifoglie sempreverdi: in particolare le piante sempreverdi possono seccare facilmente. Infatti nelle giornate di sole l’acqua evapora attraverso le foglie e a causa del terreno gelato non ne viene assorbita altra attraverso le radici. Per questo è importante innaffiarle adeguatamente nelle giornate invernali più miti.
  • Piuma della pampa e Kniphofia: molte piante d’inverno marciscono a cause delle abbondanti precipitazioni e della scarsa evaporazione che fa accumulare troppa acqua al centro della singola pianta. Per evitare questo problema legate insieme i gambi ossia le foglie.

Voci correlate

Prodotti interessanti

Preparate il vostro giardino per l’inverno per ricci e uccelli

Create un nascondiglio sicuro costruendo una casetta per ricci

Al più tardi alla fine di ottobre, i ricci iniziano a cercare un posto dove andare in letargo. A causa della distruzione del loro habitat naturale, il numero dei nascondigli adatti è diminuito. Aiutate un riccio a superare l’inverno costruendogli una casetta. Potete costruirne una con pochi materiali, come mattoni, paglia e lastre impermeabili in un angolo del vostro giardino. Nel nostro PDF troverete i consigli dell’esperto su come costruirla e come comportarsi con i ricci.


Scaricare le istruzioni (PDF | 340 KB)

Ecco come nutrire correttamente gli uccelli in inverno

La Stazione ornitologica svizzera raccomanda di nutrire i passeracei nelle zone d’insediamento solo in caso di condizioni difficili, come ad esempio una coltre di neve che ricopre il terreno o la presenza di gelo permanente.


Le preferenze in fatto di assunzione di cibo variano da specie a specie. A molti uccelli piace mangiare una miscela di semi di girasole e semi di canapa. Ma anche fiocchi d’avena, mele farinose o uva passa fanno parte della dieta invernale. Fringuelli, passeri e cince rientrano tra i cosiddetti granivori; merli, tordi e pettirossi sono invece consumatori di alimenti teneri.


Fate molta attenzione all’igiene nella mangiatoia scegliendo una casetta per uccelli dotata di silo, così che il mangime non sia contaminato da escrementi. Dovreste dare da bere agli uccelli solo se pulite quotidianamente il recipiente, altrimenti si rischia la trasmissione di malattie.


Importante: posizionate la casetta degli uccelli in modo che sia al sicuro dagli attacchi dei gatti.

Giardinaggio

Siete pronti per i lavori di giardinaggio dell’ autunno?

Al dossier

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Create il vostro hotel per insetti

più

L’atmosfera perfetta per la vostra casa

più

Prendetevi cura delle vostre piante anche in inverno

più

Soffiatore, aspiratore o entrambi?

più