logo

Qual è la tenda da sole adatta al mio balcone o alla mia terrazza? Vi sveliamo a cosa prestare attenzione nella scelta, nel montaggio e nella cura di queste tende.

25 luglio 2018 | Isabelle Frühwirt


Tenda da sole cassonata o con braccio? Tessuto grigio o arancione? Montata a parete, a soffitto o ai travetti del tetto? Scegliere la tenda da sole giusta non è così semplice. Affinché la vostra tenda da sole duri nel tempo e possiate godervi l’estate all’aperto, bisogna osservare alcune regole. Grazie ai nostri consigli trovate il parasole perfetto per casa vostra.


La tenda da sole giusta

Tenda da sole cassonata

Se cercate una tenda da sole per la facciata di casa vostra più esposta alle intemperie, la tenda cassonata è ciò che fa per voi. Il tessuto arrotolato e i bracci trovano posto nel cassone e sono così protetti dal vento e dagli altri agenti atmosferici. I modelli con sensore vento, come la tenda Marbella, presentano un ulteriore vantaggio: in caso di vento forte – ad esempio prima di un acquazzone estivo – si chiudono automaticamente. Inoltre il montaggio è flessibile, ossia con gli adattatori adeguati è possibile a parete, a soffitto e ai travetti del tetto. Ed essendo a motore vi evita il faticoso avvolgimento manuale.

Tenda da sole con braccio

Se vi serve un modello più semplice, da montare sulla facciata di casa meno esposta, è sufficiente una tenda con braccio come il modello Basic oppure una tenda semicassonata come la Sunstar. Di solito questi modelli vengono montati sulla parete di casa o al soffitto. Sono facili da pulire e hanno un volant che regala un’atmosfera da vacanza. E con la pratica manovella allenate anche le braccia.

Sta cercando un artigiano affidabile per dei lavoretti?
JUMBO vi consiglia Needelp. Su Needelp troverete una persona di fiducia nelle vostre vicinanze.
Per saperne di piú


Il tessuto non è un tuttofare

Il tessuto della tenda svolge svariate funzioni: fa ombra e assicura un clima piacevole sulla terrazza o sul balcone. Ma attenzione: stare all’ombra non significa essere protetti dalle scottature; leggete quindi le indicazioni sulla protezione UV. La maggior parte delle tende da sole presentano una protezione UV compresa tra 30 e 80. Quanto più è scuro il tessuto e tanto maggiore sarà la protezione. Inoltre, le tende da sole proteggono dal sole, ma non dalla pioggia. Pertanto quando piove o c’è vento richiudete la tenda per evitare che il tessuto si bagni e si formino funghi o muschio. Nel caso dovesse bagnarsi, terminata la pioggia aprite completamente la tenda per asciugarla.

L’atmosfera sotto alla tenda

Antracite? A strisce bianche e blu? Oppure arancione? Nella scelta del colore del tessuto non dovreste considerare solamente i vostri gusti. Ovviamente il colore va scelto anche in base all’arredamento della vostra terrazza o del vostro balcone, ma non bisogna sottovalutare il ruolo del colore sull’atmosfera che si crea. Ad esempio sotto a una tenda da sole grigia l’effetto sarà più scuro, mentre un tessuto arancione o a strisce bianche e di un altro colore assicura un’atmosfera più chiara e inoltre se scolorisce si nota meno. Scegliete con cura il materiale del tessuto. Ad esempio i tessuti di acrilico sono molto resistenti alle intemperie, respingono la sporcizia e presentano una protezione UV elevata, poiché sono colorati e impregnati già durante il processo di fabbricazione. Un tessuto in poliestere è molto durevole e particolarmente resistente. Essendo piuttosto leggero, si adatta in particolare per ombreggiare grandi superfici.

Pulizia e cura corrette

Quando state per acquistare una tenda da sole pensate anche alla sua pulizia e non complicatevi la vita. Ad esempio le fibre sintetiche catturano molto meno sporcizia e polvere rispetto ai tessuti convenzionali. Periodicamente spazzolate con cautela il tessuto per rimuovere polvere e polline e prevenire la formazione di muffa o muschio. Se è necessaria una pulizia più radicale, utilizzate acqua saponata tiepida e una spazzola morbida per sfregare leggermente la tenda, telaio compreso. Seguite le istruzioni per la cura della tenda, poiché ogni materiale ha caratteristiche proprie. Avvolgete la tenda solamente quando il tessuto è completamente asciutto. Se trovate una macchia, rimuovetela a secco con una spazzola dura. Se la tenda cigola, trattatela con un olio multifunzione, facendo attenzione a proteggere il tessuto da eventuali macchie di olio con del nastro.

Consigli di montaggio

Prima di montare una tenda da sole bisogna verificare la portata della superficie su cui verrà fissata. La tenda infatti, in particolare quando è aperta, è sottoposta a forti tensioni. La procedura varia a seconda che il montaggio sia a parete, a soffitto o ai travetti del tetto. Non guasterà certo qualche aiutante, dato che una tenda può pesare fino a 90 chilogrammi. Importante: se l’azionamento della tenda è elettrico, l’installazione va necessariamente affidata a uno specialista. Se non volete montare la tenda da soli, affidatevi al servizio montaggio di JUMBO. Da JUMBO trovate inoltre tende da sole su misura in tessuti con diversi motivi, con azionamento manuale o elettrico.