JUMBO Logo
Deliver Icon
Nuovo da JUMBO: Consegna standard gratuita per ordini a partire da 75.–
Per saperne di più

Un trasloco, così si dice, può rivelarsi una delle imprese più estenuanti e stressanti che ci siano. Che il trasloco sia sinonimo di un lavoro enorme è fuori discussione, ma non deve necessariamente diventare uno stress. Con la giusta pianificazione e gli attrezzi adatti, sarà molto più facile sin dall’inizio.

JUMBO non può fare il trasloco al vostro posto, ma con i giusti consigli può sicuramente facilitarvi l’impresa. Scoprite qui tutto quello che dovete sapere per trasferirvi nella nuova casa in totale relax.

SE TUTTO È IN ORDINE SI È GIÀ A METÀ DELL’OPERA


Consiglio n. 1: una scatola di plastica con gli oggetti indispensabili

In fase di trasloco alcuni oggetti banali diventano improvvisamente fondamentali, poiché mancano nella nuova casa: ad esempio il primo rotolo di carta igienica, il necessaire, lenzuola e asciugamani e il cavo per ricaricare il cellulare. O magari un set di stoviglie (da campeggio). Mettete questi oggetti indispensabili in una scatola di plastica trasparente e trasportateli separatamente in auto.


Consiglio n. 2: la busta per la minuteria

Ovviamente non potete contrassegnare ogni singola vite. Utilizzate buste di plastica richiudibili dove mettere la minuteria di armadi, comodini e scaffali, suddividendola in base ai mobili. Gli aiutanti che dovranno riavvitare tutti i pezzi nella nuova casa vi ringrazieranno quando gli passerete la busta giusta.

Consiglio n. 3: la piantina per tutti

Il giorno del trasloco appendete sulla porta d’ingresso una piantina con la collocazione dei mobili. Eviterete così agli addetti al trasloco di vagare senza meta con il tavolo dal soggiorno alla cucina. Potete ottimizzare la piantina utilizzando dei colori (v. punto 4).


Consiglio n. 4: un colore per tutto

Nella piantina ci sono i colori (v. punto 3): tutte le casse e i mobili contrassegnati in rosso vanno in cucina, tutti quelli contrassegnati in blu in camera da letto. E i bollini adesivi colorati, se posizionati correttamente, servono a rimettere a posto nella nuova casa armadi, mensole e cassetti.

CONSIGLI CONTRO IL CAOS E LE TRACCE INDESIDERATE


Consiglio n. 5: foto come promemoria

Ci sono cose che si fanno davvero raramente. Ad esempio collegare i cavi di computer, router, stampante o televisore. Scattate delle fotografie di tutti i collegamenti prima di staccare i cavi. Ma non solo: il trucco delle foto funziona anche per tutti gli amanti dell’ordine che vogliono sistemare i vestiti nell’armadio esattamente com’erano nella vecchia casa.


Consiglio n. 6: pellicola trasparente contro i residui indesiderati

Il nastro adesivo è perfetto per fissare i cassetti e le antine dei comodini durante il trasporto, ma purtroppo può lasciare conseguenze sgradite, quando non si riescono più a togliere i residui dai mobili. Utilizzate della pellicola trasparente per avvolgere i mobili, che dopo l’utilizzo si può rimuovere senza lasciare alcuna traccia.


Consiglio n. 7: cubetti di ghiaccio per il tappeto

Svuotate per tempo il frigorifero: la merce deperibile non deve far parte del trasloco. Lasciate però dei cubetti di ghiaccio nel congelatore: sono perfetti per eliminare i punti sottoposti a pressione nei tappeti. Basta sistemare il cubetto di ghiaccio nel punto schiacciato, lasciarlo sciogliere e sollevare le fibre ammorbidite con un cucchiaio o l’aspirapolvere.


Consiglio n. 8: lo stucco per i buchi

Una volta tolti i quadri dalle pareti rimane una serie di buchi nell’intonaco. Qualcuno utilizza del dentifricio per riempirli. Si può fare, ma è un trucco da studenti in coabitazione. Decisamente meglio e più professionale: MOLTOFILL! Disponibile anche in tubetto. Come si usa? Come il dentifricio, ovvio.

IMBALLARE BENE PRIMA DEL TRASPORTO


Consiglio n. 9: i calzini per le stoviglie

Ora tornano utili anche le calze a righe, la biancheria intima (pulita) e gli asciugamani: sistemateli all’interno di tazze e scodelle e formate dei cuscinetti protettivi tra le stoviglie. Così eviterete danni e avrete pure risparmiato una scatola per la biancheria.


Consiglio n. 10: i vestiti nei sacchi dei rifiuti

È difficile trasportare i vestiti senza doverli poi stirare arrivati a destinazione. Ecco un trucco: inserite dal basso i vestiti sugli appendiabiti in grossi sacchi dei rifiuti e chiudeteli con un nodo. In questo modo non dovrete piegarli e imballarli e saranno più facili da trasportare.


Consiglio n. 11: valigie con le rotelle per gli oggetti pesanti

A nessuno piace trasportare casse pesantissime. La cosa migliore da fare è mettere gli oggetti più pesanti come libri e conserve in valigie con le rotelle che comunque devono essere portate nella nuova casa.


Consiglio n. 12: un cartone per i piatti

Se si impilano i piatti uno sopra l’altro, si rischia di danneggiare quelli più in basso. Riponendoli invece in un cartone in modo verticale uno di fianco all’altro, il rischio di rovinarli si riduce.

JUMBO consiglia


MOVU.CH – LA PRINCIPALE PIATTAFORMA PER I TRASLOCHI DELLA SVIZZERA


Vi piacerebbe farvi aiutare per il trasloco da esperti professionisti? Su MOVU.ch ricevete 5 preventivi gratuiti da confrontare da parte di imprese di pulizie e traslochi di comprovata esperienza.

Inviate una richiesta e traslocate all’insegna del relax nella vostra nuova casa. Esperti indipendenti vi accompagneranno in ogni fase del trasloco e saranno sempre a vostra disposizione.

Con MOVU.ch potete prenotare un trasloco senza stress in tutta sicurezza e comodità: basta premere un pulsante.

Voci correlate

Prodotti interessanti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARVI

Prepare gli scatoloni per il trasloco

più

Riconsegna della casa

più

Pulizia finale della casa

più

Lista di controllo per il trasloco

più