JUMBO Logo

Avete acquistato una casa «da ristrutturare». Il nuovo appartamento è un ottimo affare, ma il precedente inquilino aveva gusti ben diversi dai vostri? Oppure le vostre mura domestiche dopo tanti anni hanno urgente bisogno di una rinfrescata? Mettetevi subito al lavoro! Non lasciatevi intimorire, è molto più facile di quello che sembra! Una volta portato a termine con successo il progetto di «ristrutturazione», potrete essere orgogliosi di voi stessi e rientrare a casa ogni giorno avrà un altro sapore. E poi il fai da te vi farà risparmiare denaro.

Con una buona pianificazione e qualche trucco da parte di un professionista, rinnovare la vostra casa sarà un gioco da ragazzi. Da JUMBO troverete tutto ciò che vi serve e i nostri esperti vi daranno consigli utili su come procedere e su come evitare le insidie più comuni

Posare il parquet

POSARE IL PARQUET DA SOLI : TUTTI LO POSSONO FARE!

Pannello pieghevole combinato? Far acclimatare il parquet? Segare le scanalature? Non sapete di che cosa stiamo parlando? Possiamo cambiare le cose in fretta. Chi sa maneggiare un seghetto alternativo o un avvitatore a batteria, sarà certamente in grado di posare anche il parquet. Non ci credete? Christoph, cliente JUMBO, è un impiegato in tutto e per tutto, ma ha comunque accettato la sfida. Guardate voi stessi come ha superato i suoi limiti. Per garantire che la posa del vostro parquet sia un totale successo, abbiamo raccolto qui per voi i consigli pratici del nostro esperto. Coraggio, mettetevi al lavoro.

Rivestimenti per pavimenti

QUALE RIVESTIMENTO PER PAVIMENTI FA AL CASO MIO?

Avete bisogno di un nuovo pavimento, ma non sapete quale rivestimento per pavimenti si adatti al meglio per la vostra ristrutturazione? Parquet, laminato, vinile o moquette: nessuna soluzione è migliore dell’altra, ma ogni opzione ha i suoi vantaggi. Il prezzo e l’atmosfera dell’ambiente, l’installazione e la manutenzione sono molto diversi. Poiché non si posa un pavimento nuovo ogni giorno e la decisione dovrebbe accompagnarvi per molti anni, la scelta deve essere ben ponderata. Un esperto di JUMBO spiegherà i pro e i contro dei singoli rivestimenti per pavimenti.


Ristrutturare: ecco come pianificare le fasi di lavoro


Una ristrutturazione deve essere ben pianificata. Molti non ci credono, ma la pianificazione è spesso fondamentale quanto il progetto stesso. Inizialmente sembra che la pianificazione «vi rubi un sacco di tempo», ma credete a noi, i lavori di ristrutturazione ben pianificati saranno completati in meno tempo.


  • Tutto dipende dal budget. Per prima cosa decidete quanto volete spendere per la ristrutturazione. Dopodiché misurate le stanze e guardate i prezzi dei diversi materiali. Adesso potete facilmente calcolare se potete affrontare gli interventi che avevate in mente. Se il budget a vostra disposizione è limitato, potete eseguire i lavori da soli, rimandare parte della ristrutturazione o scegliere una versione più economica.
  • Avere una tabella di marcia è importante. Quanto debba essere rigorosa la tabella di marcia dipende dall’importanza che riveste nella vita di tutti i giorni la stanza da rinnovare. Senza bagno e cucina non potete sopravvivere a lungo, quindi è essenziale avere una tabella di marcia ben definita. Anche il soggiorno, la camera da letto o la camera dei bambini sono importanti, ma in questo caso si possono trovare posti letto alternativi. L’ufficio, la stanza del fai da te, la camera degli ospiti e spazi simili usati meno frequentemente sono meno urgenti, eventuali rallentamenti sono fastidiosi ma non drammatici. Se state ristrutturando un’intera casa o diversi ambienti importanti, con un diagramma di Gantt potete ordinare le vostre attività su un diagramma temporale, soprattutto quando è necessario coordinare gli artigiani. Pianificate anche i tempi di asciugatura o di attesa.
  • Non eseguite nessuna ristrutturazione senza il materiale giusto. Fare un elenco dettagliato dei materiali suddivisi per stanza è il metodo più semplice per una pianificazione chiara. Non dimenticate gli utensili di piccole dimensioni come viti e chiodi e altri accessori quali pennelli, pellicole protettive o carta abrasiva. Vale anche la pena segnarsi tutte le fasi del lavoro e annotare di lato il materiale necessario. Infine, recatevi alla filiale JUMBO per acquistare tutto ciò di cui avete bisogno.
  • Pianificate il trasporto. La vostra auto è sufficiente per caricare tutto il materiale? In caso contrario, dove potete noleggiare un furgone? O è forse meglio optare per un servizio di consegna?
  • Stabilite per tempo se avete bisogno di aiutanti. Gli artigiani devono essere incaricati in modo che tutti i tasselli del puzzle si incastrino alla perfezione. Chiedete aiuto ad amici e parenti anticipatamente, in modo che non abbiano altri impegni quando dovete iniziare i lavori. Non dimenticate di ringraziare i vostri aiutanti. E, come giustamente sostiene qualcuno, ricordatevi che chi vi aiuta durante la ristrutturazione non dovrebbe essere maldestro nei lavori manuali e dovrebbe avere la vostra stessa modalità di lavoro.


Con questi consigli e una buona pianificazione, il successo è garantito. Se qualcosa non è ancora chiaro, noi di JUMBO saremo lieti di fornirvi una consulenza per rispondere alle vostre domande sulla ristrutturazione.

Ristrutturare con i pannelli in gesso

DA UNA A DUE: RISTRUTTURARE LA CAMERA CON I PANNELLI IN GESSO

È in arrivo un bebè e avete bisogno di una cameretta in più? Oppure siete stanchi di dover allestire il vostro ufficio domestico sul tavolo da pranzo e vorreste lavorare in pace e tranquillità nel vostro ufficio? Possono essere molti i motivi per creare una stanza in più. E c’è anche una soluzione molto semplice ed economica: dividete una stanza grande in due più piccole utilizzando i pannelli in gesso. Con la pianificazione giusta e alcuni consigli dei nostri esperti, potete farlo da soli in un solo giorno. Vi mostriamo come fare.

Colori

MULTICOLORE O MIX DI MOTIVI: PARETI RINNOVATE IN MEN CHE NON SI DICA

Le pareti bianche sono eleganti, si adattano a tutte le stanze e siamo certi di andare sul sicuro. È proprio così. Ma è anche vero che una parete colorata qua e là può creare un’atmosfera molto personalizzata. Leggete le nostre tre idee per trasformare le vostre pareti in un richiamo visivo. Con la nostra guida e i nostri consigli le vostre pareti acquisiranno l’aspetto che più vi piace Leggete qui e iniziate subito.

Colori

COLORI FRESCHI PER LA VOSTRA CASA

La vostra cucina sembra troppo asettica? L’arancione la rende allegra e stuzzicherà il vostro appetito per le verdure colorate. Il soggiorno ha bisogno di un tocco più accogliente? Un tono di colore caldo sulla parete crea un’atmosfera piacevole. I bambini vogliono che il loro piccolo regno sia colorato? Il giallo irradia allegria, il verde o il blu hanno un effetto calmante: scegliete il colore che più vi si addice. Anche i mobili di tanto in tanto hanno bisogno di essere riverniciati. Non abbiate paura di osare con i colori. Nella guida JUMBO «Pitture per pareti e vernici» potete trovare consigli utili e scoprire qual è la tipologia di colore che meglio si adatta alle vostre esigenze.


Errori tipici durante la ristrutturazione


Una ristrutturazione dovrebbe migliorare e abbellire la vostra casa. Purtroppo, spesso incappiamo in errori evitabili. Per evitare che tali errori rovinino il vostro progetto, vi forniamo una panoramica degli errori tipici durante la ristrutturazione e qualche suggerimento per evitarli:


  • Alcuni amano eseguire più progetti contemporaneamente. Risultato: non portano a termine nessun progetto, disperdono energie, si stressano e si sentono frustrati. Chi vuole ristrutturare, deve quindi pianificare bene. Il contrario: chi rimanda continuamente. Alcuni piccoli difetti potete facilmente correggerli da soli. Se aspettate troppo a lungo, accumulerete una montagna di lavoro troppo grande per poterla affrontare da soli.
  • Molti, durante la ristrutturazione, pensano solo a quello che vedono e si dimenticano di tubi, impianti elettrici, coibentazione e isolamento. Pensate se i tubi della nuova parete da piastrellare devono essere sostituiti. Altrimenti tra qualche anno potrebbe essere necessario smantellare la vostra nuova parete per installare nuovi tubi.
  • La preparazione è spesso sottovalutata. Si è motivati e si vuole ottenere rapidamente un bel risultato. Adesso non sprecate giorni a leggere, a guardare tutorial e a ottenere informazioni, che richiedono troppo tempo. E invece sì, è esattamente quello che dovreste fare, per evitare frustrazioni. Il miglior esempio: un artigiano dipinge un muro con grande motivazione e poi arriva la brutta sorpresa, ossia il muro non assorbe la vernice o la vernice si stacca in fretta perché è stato utilizzato il tipo sbagliato per il fondo esistente o perché il fondo non è stato preparato a dovere.
  • Anche sopravvalutarsi è un errore comune. Alcune cose non sono così facili come si pensa o richiedono più tempo del previsto. Se non siete certi al 100% di riuscire a gestire un progetto e di essere in grado di eseguirlo nei tempi previsti, è meglio avere a portata di mano un piano B.
  • Chi ristruttura la propria casa, desidera stanze moderne ed eleganti. Chi si concentra troppo sulle ultime mode, rischia che il proprio arredamento invecchi in pochi anni e di dover ricominciare tutto da capo per un sacco di soldi. Puntate piuttosto su un bel design sempre attuale e su colori di tendenza non troppo appariscenti.
  • Il rappresentante di tutti gli errori piccoli ma frustranti: il nastro adesivo. Viene rimosso quando la vernice non è più bagnata, ma ancora umida. La vernice asciutta si stacca dal muro con il nastro adesivo ed è motivo di frustrazione per l’artigiano.


Questo elenco potrebbe continuare all’infinito, ma non vogliamo demotivarvi. Quindi, se non siete sicuri, venite da JUMBO e fatevi consigliare dai nostri esperti affinché la vostra ristrutturazione sia un totale successo.

Dipingere la cameretta dei bambini

DIPINGERE LA CAMERETTA DEI BAMBINI: FANTASIA E PRATICITÀ

La maggior parte dei bambini ama i colori, molti hanno una passione per glitter e quadri colorati alle pareti. A molti piace scatenarsi in modo creativo e, naturalmente, spesso le macchie sulla parete sono inevitabili. La progettazione della camera dei bambini è quindi una sfida particolare per molti genitori. Nessun problema per JUMBO: i nostri esperti del colore misceleranno per voi ogni colore immaginabile. Per i piccoli artisti, JUMBO ha una gamma di pitture effetto lavagna con cui potrete conferire alle pareti lisce o alle ante degli armadi l’aspetto di uno studio per artisti. E se avete spesso a che fare con mani sporche e dita appiccicose, la soluzione migliore è utilizzare la vernice Easy-Clean. Non abbiate paura di appendere quadri colorati alle pareti: qui vi sveliamo come potete farlo da soli. I vostri figli vi ameranno ancora di più.

Macchinari e utensili

IL SOGNO DI UN’OFFICINA TUTTA VOSTRA

per saperne di più

Pittura per pareti

DIPINGERE LE PARETI COME UN PROFESSIONISTA

Dipingere è estremamente facile, quindi «pennelli alla mano, pronti, attenti, via»... Un attimo: dipingere non è di certo un’impresa impossibile, ma per ottenere un buon risultato, dovreste applicare alcuni consigli utili di un professionista. In questo modo non vi ritroverete ad affrontare spiacevoli sorprese come le irregolarità del fondo o le macchie. Ad esempio, sapevate che i preparativi sono essenziali e spesso richiedono più tempo della tinteggiatura stessa? E che ci sono diversi tipi di nastro adesivo da copertura per varie pareti e finestre? O come calcolare la quantità di vernice necessaria per non comprarne troppo o troppo poco? Sarah, la nostra giovane esperta JUMBO, vi fornisce questi e molti altri consigli utili sulla tinteggiatura.

Attrezzi per pittura

PER TINTEGGIARE PROPRIO COME UN PROFESSIONISTA

Per dipingere avete bisogno di un pennello e della vernice. Se con questi due utensili avete finito la vostra lista della spesa, probabilmente non avete mai dato la tinta a una stanza prima d’ora. Ma non preoccupatevi, vi spieghiamo noi come procedere. I nostri esperti vi rivelano quali sono gli strumenti di pittura che vi occorrono. Per le pareti è meglio usare il rullo, mentre il pennello serve per tinteggiare gli angoli. La rete scolarullo garantisce che sul rullo rimanga la giusta quantità di vernice, mentre il nastro adesivo, la pellicola, il telo protettivo ecc. proteggono tutto ciò che non deve essere dipinto. Qui scoprite anche in quale ordine procedono i professionisti. In bocca al lupo.

Ristrutturare il bagno

DA UN BAGNO A UN’OASI DI BENESSERE

per saperne di più