logo

Consigli per risparmiare energia

Una casa energeticamente efficiente: stop agli sprechi di energia!

Finalmente si risparmiano energia e soldi! Il potenziale di risparmio energetico tra le mura domestiche è enorme, soprattutto in autunno e in inverno. Lampade a LED, termostati e rompigetto: JUMBO vi mostra come è facile ridurre il consumo di energia e risparmiare parecchi soldi.

05.10.2018 | Luk von Bergen


Riscaldare, cucinare e lavare: chi risparmia energia in casa aiuta anche l’ambiente. In fase di produzione, trasporto e consumo ogni vettore energetico – elettricità, gas, carbone o olio – lascia pesanti tracce. Per questo tutti noi dovremmo ridurre in modo capillare il nostro fabbisogno di energia, subito! E ricordate: in questo caso risparmiare non significa rinunciare a qualcosa. Al contrario: se anche voi date il buon esempio e rendete la vostra casa ecologica, potete risparmiare un sacco di soldi! Scommettiamo?


Prima di darvi i consigli, una doverosa premessa: il consumo di energia varia da una casa all’altra, a seconda dell’età, della tipologia di costruzione e dello stile di vita degli abitanti. In una vecchia casa non ristrutturata c’è molta più dispersione di calore rispetto a un edificio Minergie. E una famiglia di cinque persone con figli adolescenti consuma molte più risorse di un appartamento in condivisione o di un single. Ma grazie ai seguenti consigli tutti possono risparmiare – ed è molto più facile di quanto si pensi!

Lampade a LED: vediamoci chiaro!

In una famiglia svizzera media quasi un quarto dell’elettricità è destinata all’elettronica d’intrattenimento come Internet, TV, PC, telefonia o console elettroniche (escluse l’energia per il riscaldamento e la produzione di acqua calda). Al secondo posto della classifica dei consumi c’è l’illuminazione con il 15%. Qui il potenziale di risparmio è enorme, soprattutto perché molto spesso si utilizzano lampadine sbagliate.

Una famiglia di quattro persone che sostituisce tutte le lampadine – a incandescenza o alogene – con quelle a LED può risparmiare fino all’80% della corrente necessaria all’illuminazione. Incredibile! Non fatevi scoraggiare dal prezzo delle lampade a LED che può arrivare fino a 15 franchi: a seconda della versione e del modello ce ne sono anche di meno costose. Ma l’investimento ripaga definitivamente dopo tre-quattro anni: le lampade a LED di qualità durano fino a 15–35 anni.

Consiglio: nelle stanze e nelle aree della casa che utilizzate spesso ma per breve tempo, installate un interruttore automatico. In questo modo sarete certi che nessuno dimenticherà la luce accesa. Sensibilizzate il vostro amministratore verso l’argomento LED e in generale ricordate sempre di spegnere la luce quando uscite da una stanza.

Rompigetto: per ridurre il consumo di acqua...

... senza rendersene conto. Installate i rompigetto sui rubinetti del bagno, della doccia e della cucina: ridurrete il consumo di acqua e di energia necessaria per produrre l’acqua calda. Un esempio: a seconda del modello, un regolatore di flusso riduce la quantità di acqua che esce dal rubinetto del bagno a 5 litri al minuto – mantenendo una perfetta qualità del flusso. I vecchi modelli talvolta fanno finire nello scarico un quantitativo d’acqua – e quindi anche di denaro – tre volte superiore. Lo stesso vale per la doccia e per il rubinetto della cucina. A una famiglia con due docce e quattro rubinetti montare i rompigetto costa meno di 100 franchi. Il risultato: considerando l’intera durata di vita di questi regolatori, il risparmio ammonta a parecchie centinaia di franchi.

Consiglio: fate la doccia anziché il bagno. Mentre per una doccia sono sufficienti 80 litri di acqua, con il bagno il consumo di energia e acqua è triplicato. Lavate le mani con l’acqua fredda: risparmierete energia per la produzione dell’acqua calda.

Termostati per i radiatori: riscaldare in modo corretto fa risparmiare

Ovviamente in autunno e in inverno non si deve patire il freddo. Ma è davvero necessario avere in casa temperature ben al di sopra dei 20 gradi? Certo che no. Ciononostante in una casa non ben isolata mediamente il 70% dell’energia consumata se ne va in riscaldamento.

Per avere sempre sotto controllo la temperatura interna, potete montare semplicemente dei termostati sui radiatori e gestirli attraverso una app. Potrete così controllare e regolare la temperatura delle stanze anche se siete fuori casa. Il risultato: secondo gli esperti per ogni riduzione di un grado si consuma il 6% in meno di energia con il conseguente risparmio di denaro.

Consiglio: in soggiorno sono sufficienti 20 gradi, in bagno 23 gradi, nella stanza dei bambini la temperatura adeguata è di 22 gradi, mentre in camera da letto possono bastare 15–16 gradi. Anche in cucina non serve riscaldare troppo (l’ideale sono 15–16 gradi), in quanto forno e fornello producono già calore. Inoltre la maggior parte delle famiglie accende il riscaldamento da ottobre a fine aprile: che ne dite di accenderlo un po’ più tardi e spegnerlo anticipatamente in primavera?



Acquisti sostenibili: il CONSIGLIO ECO JUMBO


Da JUMBO trovate oltre 11 500 prodotti ecologici o alternative più ecologiche, tutti muniti dell’etichetta CONSIGLIO ECO JUMBO. I prodotti con questo label sono verificati e certificati da un’organizzazione riconosciuta a livello nazionale o internazionale. Raggruppando tutti questi prodotti sotto al label CONSIGLIO ECO JUMBO, JUMBO offre ai clienti una consulenza semplice ed efficace e sostiene la loro scelta di fare acquisti eco-compatibili e preferire prodotti energeticamente efficienti, ecologici e sostenibili.

La domanda è elevata: mediamente nel 2017 un prodotto su cinque venduto da JUMBO riportava l’etichetta CONSIGLIO ECO JUMBO. «BIOSUISSE», «FSC», «PEFC» ecc.: qui trovate una panoramica delle etichette rinomate raggruppate sotto al logo CONSIGLIO ECO JUMBO.